L'uomo di Leonardo

    Arte e scienza nel Rinascimento

    Condividi

    L’abilità di Leonardo è quella di riuscire a sottolineare una serie di punti principali, che danno luogo alle rotazioni delle braccia e delle gambe e sono, nello stesso tempo,  proporzionalmente raccordati  tra loro
    Franca Manenti Valli

    Il filmato analizza il celebre disegno di Leonardo da Vinci, detto Uomo vitruviano, considerato universalmente uno dei simboli della civiltà occidentale. Eseguito a Milano intorno al 1490, è divenuto oggetto di studi e di attenzione sempre crescente solo a partire dalla seconda metà del XX secolo, quando lo storico dell'arte Rudolf Wittkower ne scrisse nel suo saggio sulle proporzioni. Ma l'interpretazione del disegno - che nel rappresentare le proporzioni del corpo umano inserito nel cerchio e nel quadrato sintetizza l'armonia dell'uomo nel cosmo - rimane un problema ancora aperto. Gli studi dell’architetto Franca Manenti Valli, sui quali è incentrato il filmato, propongono una lettura del disegno attraverso strumenti di indagine di carattere matematico e geometrico, individuando in Euclide il vero riferimento di Leonardo.

    Non mi legga chi non è matematico nelli mia principi
    Leonardo

    Viene dimostrato come le regole matematiche presenti nel disegno sono le medesime applicate alle costruzioni architettoniche del tempo di Leonardo ma anche di epoche diverse, mettendo in luce un suo interesse per l’architettura, un aspetto del genio vinciano fino ad oggi poco considerato dagli studiosi.

    La necessità di Leonardo è quella di far aderire l’immagine di un uomo all’immagine del tempio, costruzione dove l’uomo in verticale corrisponde all’asse principale della chiesa e le braccia ai transetti
    Franca Manenti Valli