Gigi Proietti - Perché Shakespeare

    L' avventura del Globe Theatre

    Condividi

    Gigi Proietti ci parla di Shakespeare dal Globe Theatre di Roma.

    Il teatro  è stata costruito nel 2003, in tre mesi di lavori, all'interno dei giardini di Villa Borghese a Roma , sulla base di un'idea  di Gigi Proietti

    Del Globe esiste una precedente ricostruzione, realizzata a Londra nel 1977  nelle vicinanze del sito in cui sorgeva il teatro originale. Le ricostruzioni presentano varie differenze e nessuna delle due può dirsi la copia fedele del teatro originale, di cui d' altronde non abbiamo i progetti.

    Il teatro, di forma circolare, rispetta la forma dell'originale teatro costruito a Londra nel 1559  e in seguito distrutto per due volte, con un palcoscenico coperto che si protende verso l'area del pubblico scoperta e circondata dai palchi su tre livelli ed è interamente in legno di quercia  come l'originale.

    La pavimentazione è stata realizzata in blocchi di tufo  posati a secco che danno un'impressione di terra battuta cosi' come era il pavimento ai tempi del grande autore inglese.

    il pubblico del tempo  era seduto per terra e da casa si portava delle sedie o dei cuscini, mentre nel teatro romano può tranquillamente accomodarsi in platea o nei palchi.

    Qui Gigi Proietti ci parla del perché ha scelto di portare in scena Shakespeare, di cosa sia un classico e dello spirito e della filosofia che animano il suo lavoro al Globe.
     

    I classici son tali perché  non "chiudono", non finiscono mai di interessare.
    Gigi Proietti