Torna a speciale Scuola News

    Idee e strumenti per la didattica partecipata: Flipgrid

    Scuola News - 10 novembre 2020

    Condividi

    Il peggioramento dell'andamento della situazione epidemiologica ha imposto il ritorno alla didattica a distanza per le scuole superiori e in alcune regioni, a seconda della maggiore o minore gravità della situazione, anche per altri gradi scolastici. Quindi si ripropone il tema del passaggio dalla didattica digitale integrata, che doveva sfruttare la sinergia tra presenza e strumenti on-line, alla didattica a distanza di emergenza, sostitutiva e non integrativa. 
    Si ripropongono allora tante tematiche legate alla miglior gestione possibile della didattica a distanza di emergenza: uno strumento sicuramente non ottimale, ma che non va visto come ‘nemico’ della scuola. In questa situazione la didattica a distanza è anzi semmai un’alleata, utile per cercare di mantenere vivo il dialogo didattico. Per farlo al meglio, è essenziale che il lavoro che si svolge da casa non sia una riproposizione a distanza della lezione frontale, ma includa attività partecipative e diversificate. Molti suggerimenti a riguardo li potete ritrovare nelle puntate disponibili online sul sito di Rai Cultura della precedente edizione di Scuola a Casa News.
    È importante dunque che i docenti che in questo periodo lavorano a distanza non utilizzino quelle ore solo per la didattica frontale, ma stimolino anche la partecipazione delle studentesse e degli studenti: la costruzione di forme partecipate di didattica on-line, anche in questa fase, è una condizione importante per cercare di mantenere motivazione, confronto e in qualche modo anche la ricchezza che un dialogo didattico dovrebbe avere anche nella varietà delle forme di attività. 
    Nell’organizzare la didattica online, possono essere utilizzate diverse piattaforme, che possono essere utilizzate per cercare di arricchire le attività svolte e anche il tipo di contenuti e di interazione. Una di queste è Flipgrid, una piattaforma gratuita, che può essere utilizzata per creare topics, argomenti di discussione o di studio che possono essere arricchiti anche da studentesse, studenti e genitori attraverso interventi e contributi video, ma anche attraverso molte altre tipologie di contenuti.
    In questo periodo stanno riprendendo on-line anche molte occasioni di incontro, di webinar, di scambio di idee e quindi occasioni che possono essere sfruttate per arricchire il bagaglio di possibili pratiche didattiche e attività. A riguardo vi segnaliamo la terza edizione di “Sfide- la scuola di tutti” che si svolge on-line dal 14 al 22 novembre con un programma molto ricco per tutti, dai docenti alle famiglie.