Il Far West è in Spagna

In Almeria sulle tracce di Clint Eastwood

Per un pugno di dollari di Sergio Leone, il film che in Italia ha inaugurato un genere che prima non esisteva, ha un altro primato: fu proprio il regista romano il primo (il primissimo fu l’americano Samuel Bronson) ad ambientare il suo colossal - e quelli successivi - in quella che diventerà la location privilegiata dell’industria cinematografica western: il deserto di Tabernas in Andalusia, Spagna del Sud.

Canyon, gole profonde, montagne brulle ed un sole verticale da spaccare le pietre. Negli anni ’70 il cinema capì che i deserti africani o le montagne dell’Arizona, del Colorado o del Nuovo Messico potevano essere a portata di mano ed accessibili a prezzi stracciati nell’unica zona desertica d’Europa: l’Almeria

In questa straordinaria scenografia, dove è la natura che per prima dà spettacolo, sono state girate circa 150 pellicole e non solo western: da I Magnifici Sette a Laurence d’Arabia, da Indiana Jones a L’ultima crociata.
Oggi i vecchi set, ormai abbandonati, sono attrazioni turistiche dai nomi accattivanti: Fort Bravo, Oasys Mini Hollywood, Western Leone