Torino Film Festival

    37^ edizione

    Condividi

    Debutta domani il festival dei giovani, così titolava La Stampa il 24 settembre 1982. Era nato il Festival internazionale Cinema Giovani divenuto poi Torino Film Festival.

    Ormai è adulto il TFF.  Quest’anno infatti si svolge la 37a edizione della manifestazione che nasceva nel 1982 per dare visibilità ai giovani autori esordienti. Sul poster di quest’anno campeggia un primo piano dell’attrice britannica Barbara Steele, nota per le sue interpretazioni di streghe e diavolesse. Un segnale chiaro che, dal 22 al 30 novembre, il festival presenterà tanti titoli horror, come The Lodge di Severin Fiala e Veronika Franz. La tradizione è rispettata. Ma ci saranno anche molti film italiani e pellicole firmate da registe donne. 

    Ad aprire la rassegna Jojo Rabbit, film di satira sul nazismo firnato da Taika Waititi con protagonisti Scarlett Johansson e Sam Rockwell. Al concorso principale, riservato alle opere prime e seconde, partecipa Il grande passo di Antonio Padovan alla sua prova registica dopo Finchè c'è prosecco c'è speranza, insieme a - tra gli altri - Prélude di Sabrina Sarabi, Algunas Bestias di Jorge Riquelme Serrano, Le Choc du Futur di Marc Collin, Dylda/ Beanpole di Kantemir Balagov, Fin de siglo di Lucio Castro.

     Fuori concorso, nella sezione "Festa Mobile", gli altri italiani: da Alessandro Bignami con Colpiti al cuore a Frida Viva la Vida su Frida Kalho del fotografo e regista Giovanni Troilo che sarà presentato dall'attrice Asia Argento. E ancora, Lontano lontano di Gianni Di Gregorio, Magari di Ginevra Elkann, Mi chiamo Altan e faccio vignette di Stefano Consiglio.

    Tra i titoli da tenere d'occhio in una manifestazione attenta al cinema d'autore che si coniuga con l'innovazione e la sperimentazione (nella sezione "Onde"), The Projectionist di Abel Ferrara, Mientras dure la guerra di Alejandro Amenábar, L’inganno perfetto di Bill Condon, Queen & Slim di Melina Matsoukas. Nella sezione fuori concorso "After Hours", una panoramica del cinema di genere più recente, i film Screem Queen! My Nightmare on Elm Street di Roman Chimienti e Tyler Jensen, The Barefoot Emperor di Jessica Woodworth e Peter BrosensBina/The Antenna di Orcun Behram, Blood Quantum di Jeff Barnaby, Un confine incerto di Isabella Sandri, Dreamland di Bruce McDonald e molti altri. 

    Oltre ai documentari, nazionali ed internazionali, rappresentati nella macrosezione "TFFdoc", l'appuntamento immancabile con la retrospettiva dove verranno riproposti al pubblico i capolavori restaurati della storia del cinema. Un'occasione per rivedere ad esempio La Grande Strada Azzurra di Gillo Pontecorvo e Il ladro di bambini di Gianni Amelio, entrambi restaurati di recente. 

    Chiude il Festival il 30 novembre, un titolo molto atteso: Knives Out ovvero Cena con delitto di Rian Johnson di cui potete vedere il trailer. Il film è un omaggio ai gialli di Agatha Christie con un grande cast composto da nomi come Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis, Ana de Armas, Don Johnson, Michael Shannon, Toni Collette, LaKeith Stanfield, Katherine Langford e Jaeden Martell.

    Per tutti i titoli presenti nelle varie sezioni del TFF37