Trieste Film Festival

    Dal 17 al 23 gennaio 2020

    Condividi

    Il Trieste Film Festival, giunto alla 31a edizione, si apre il 17 gennaio con l'anteprima nazionale di La vita nascosta - Hidden Life di Terrence Malick, già in concorso all'ultimo Festival di Cannes e in uscita nelle sale italiane il 9 aprile distribuito da The Walt Disney Company Italia.

    Siamo orgogliosi di poter aprire il festival con il nuovo film di un vero maestro, un'autentica leggenda, che dopo tre film molto intimi torna a misurarsi con la Storia - una Storia che ci riguarda molto da vicino - attraverso la figura di Franz Jägerstätter, il contadino austriaco che si rifiutò di servire Hitler per obbedire alla propria coscienza, pagando quella scelta con la vita
    Fabrizio Grosoli e Nicoletta Romeo, direttori artistici del TFF

    Il Trieste Film Festival, che si concluderà il 23 gennaio, resta il primo e più importante appuntamento italiano dedicato al cinema dell'Europa centro orientale, confermandosi un osservatorio privilegiato su cinematografie e autori spesso poco noti – se non addirittura sconosciuti – al pubblico italiano, e più in generale a quello “occidentale”. Più che un festival, un ponte che mette in contatto le diverse latitudini della cinematografia europea, scoprendo in anticipo protagonisti e tendenze destinate ad imporsi nel panorama internazionale.

    Confermata anche quest'anno la collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), che ancora una volta ha scelto come location per la premiazione dei migliori titoli usciti nelle sale italiane nell'anno appena trascorso. Due i riconoscimenti, al miglior film italiano e al miglior film internazionale.  Il film italiano più votato nel referendum promosso dal Sindacato tra tutti i propri soci è stato Il Traditore di Marco Bellocchio. Il regista ritirerà personalmente il premio.

    Parasite di Bong Joon-ho è invece il miglior film in assoluto fra tutti quelli distribuiti in sala nel nostro Paese nel corso del 2019. In questo caso a votare è stata la commissione incaricata di segnalare i Film della Critica (25 i titoli selezionati quest'anno), composta da Massimo Causo, Adriano De Grandis, Francesco Di Pace, Simone Emiliani, Fabio Ferzetti, Beatrice Fiorentino, Federico Gironi, Roberto Manassero, Raffaele Meale, Paolo Mereghetti, Giona A. Nazzaro, Anna Maria Pasetti e Giulio Sangiorgio. A ritirare il premio, Paola Leonardi in rappresentanza di Academy Two, distributore del film.

    Non manca l'omaggio a Federico Fellini, nell'ambito delle manifestazioni legate al centenario della nascita del regista riminese: in anteprima il restauro di E la nave va in collaborazione con Cineteca Nazionale - Centro Sperimentale di Cinematografia, i rapporti contrastati con l'Unione Sovietica raccontati dal grande storico Naum Kleiman, il cinema di Fellini riletto dagli artisti polacchi in una mostra di manifesti d'epoca e l'intervista al Maestro realizzata da Matej Minac.

    Tutte le sezioni del Festival