David di Donatello 2020: trionfa "Il traditore" di Marco Bellocchio

    David di Donatello 2020: trionfa "Il traditore" di Marco Bellocchio

    Premiati gli attori Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Pierfrancesco Favino e Jasmine Trinca

    David di Donatello 2020: trionfa "Il traditore" di Marco Bellocchio

    Condividi

    L'8 maggio si è conclusa la 65a edizione - tutta in digitale - del David di Donatello, la kermesse cinematografica nota come "Gli Oscar italiani" che ogni anno premia il miglior cinema di casa nostra e quello internazionale. La cerimonia di consegna dei premi, fissata per il 3 aprile, a causa della pandemia da Covid - 19, si è svolta su Rai 1, con un mese di ritardo e con i partecipanti collegati da casa.

    Trionfa, rispettando le previsioni, il film di Marco Bellocchio Il traditore con 6 statuette tra cui Migiore regia, Miglior film, Migliore attore protagonista a Pierfrancesco Favino che veste i panni di Tommaso Buscetta e Migliore attore non protagonista a Luigi Lo Cascio. Bellocchio ha commentato così la pioggia di premi:

    Sono tutti quelli che hanno lavorato al film, che hanno vinto. Io li rappresento, però è una vittoria collettiva

    Premiate dalla giuria anche le interpretazioni di Jasmine Trinca (migliore attrice protagonista per La dea fortuna di Ozpetek),e Valeria Golino (migliore attrice non protagonista per 5 è il numero perfetto). Un riconoscimento alla Carriera va alla straordinaria attrice Franca Valeri.

    Tantissimi erano i titoli in concorso: 132 i film italiani, 307 quelli stranieri, 339 i cortometraggi, 15 i documentari. 26 le categorie da premiare, a cominciare dal miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura originale e non. Confermati il Premio David Giovani, introdotto dal 2004, e la statuetta al Miglior film straniero che è stata assegnata al pluripremiato film premio Oscar del coreano Bong Joon-ho Parasite, mentre  il Migliore cortometraggio è Inverno di Giulio Mastromauro.


    Ecco tutte le candidature 2020:

    MIGLIOR FILM
    Il primo re
    Il traditore
    La paranza dei bambini
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIOR REGIA
    Matteo Rovere per 'Il primo re'
    Marco Bellocchio per 'Il traditore'
    Claudio Giovannesi per 'La paranza dei bambini'
    Pietro Marcello per 'Martin Eden'
    Matteo Garrone per 'Pinocchio'

    MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
    Igort per '5 è il numero perfetto'
    Phaim Bhuiyan per 'Bangla'
    Leonardo D'Agostini per 'Il campione'
    Marco D'Amore per 'L'immortale'
    Carlo Sironi per 'Sole'

    MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
    Bangla
    Il primo re
    Il traditore
    La dea fortuna
    Ricordi?

    MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
    Il sindaco del rione Sanità
    La famosa invasione degli orsi in Sicilia
    La paranza dei bambini
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
    Valeria Bruni Tedeschi per 'I villeggianti'
    Jasmine Trinca per 'La dea fortuna'
    Isabella Ragonese per 'Mio fratello rincorre i dinosauri'
    Linda Caridi per 'Ricordi?'
    Lunetta Savino per 'Rosa'
    Valeria Golino per 'Tutto il mio folle amore'

    MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
    Toni Servillo per '5 è il numero perfetto'
    Alessandro Borghi per 'Il primo re'
    Francesco di Leva per 'Il sindaco del rione Sanità'
    Pierfrancesco Favino per 'Il traditore'
    Luca Marinelli per 'Martin Eden'

    MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
    Valeria Golino per '5 è il numero perfetto'
    Anna Ferzetti per 'Domani è un altro giorno'
    Tania Garribba per 'Il primo re'
    Maria Amato per 'Il traditore'
    Alida Baldari Calabria per 'Pinocchio'

    MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
    Carlo Buccirosso per '5 è il numero perfetto'
    Stefano Accorsi per 'Il campione'
    Luigi Lo Cascio per 'Il traditore'
    Fabrizio Ferracane per 'Il traditore'
    Roberto Benigni per 'Pinocchio'

    MIGLIORE PRODUZIONE
    Bangla
    Il primo re
    Il traditore
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA
    Daniele Ciprì per 'Il primo re'
    Vladan Radovic per 'Il traditore'
    Francesco Di Giacomo per 'Martin Eden'
    Nicolaj Bruel per 'Pinocchio'
    Daria D'Antonio per 'Ricordi?'

    MIGLIORE MUSICA
    L'orchestra di piazza Vittorio per 'Il flauto magico di piazza Vittorio'
    Andrea Farri per 'Il primo re'
    Nicola Piovani per 'Il traditore'
    Dario Marianelli per 'Pinocchio'
    Thom Yorke per 'Suspiria'

    MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
    'Festa' di Antonio Aiello - 'Bangla'
    'Rione Sanità' di Ralph P - 'Il sindaco del rione Sanità'
    'Un errore di distrazione' di Brunori Sas - 'L'ospite'
    'Che vita meravigliosa' di Diodato - 'La dea fortuna'
    'Suspirium' di Thom Yorke - 'Suspiria'

    MIGLIORE SCENOGRAFIA
    5 è il numero perfetto
    Il primo re
    Il traditore
    Pinocchio
    Suspiria

    MIGLIORI COSTUMI
    5 è il numero perfetto
    Il primo re
    Il traditore
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIORE TRUCCO
    5 è il numero perfetto
    Il primo re
    Il traditore
    Pinocchio
    Suspiria

    MIGLIORI ACCONCIATURE
    Il primo re
    Il traditore
    Martin Eden
    Pinocchio
    Suspiria

    MIGLIORE MONTAGGIO
    Il primo re
    Il sindaco del rione Sanità
    Il traditore
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIORE SUONO
    5 è il numero perfetto
    Il primo re
    Il traditore
    Martin Eden
    Pinocchio

    MIGLIORI EFFETTI VISIVI
    5 è il numero perfetto
    Il primo re
    Il traditore
    Pinocchio
    Suspiria

    MIGLIORE DOCUMENTARIO
    Citizen Rosi
    Fellini fine mai
    La mafia non è più quella di una volta
    Se c'è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari
    Selfie

    MIGLIOR CORTOMETRAGGIO (già assegnato)
    'Baradar' di Beppe Tufarulo
    'Il nostro tempo' di Veronica Spedicati
    'Inverno' di Giulio Mastromauro (VINCITORE)
    'Mia sorella' di Saverio Cappiello
    'Unfolded' di Cristina Picchi

    DAVID GIOVANI
    Il traditore
    L'uomo del labirinto
    La dea fortuna
    Martin Eden
    Mio fratello rincorre i dinosauri