"Qui rido io" di Mario Martone

In concorso a Venezia 78

Una delle cinque pellicole italiane in concorso per il Leone d'oro alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia, dal 1 all’11 settembre 2021, Qui rido io, è un film biografico sulla vita del grande attore comico e commediografo della Napoli dei primi del ‘900, Eduardo Scarpetta (interpretato dall’attore partenopeo Toni Servillo) e nello stesso tempo è un omaggio del regista, Mario Martone, alla città che gli ha dato i natali, Napoli. Prodotto da Indigo Film e Publispei con Rai Cinema, distribuito dalla 01, il film di Martone esce in sala il prossimo 9 settembre.

"Un teatrante con la vocazione per il grande schermo" è stato definito Mario Martone dalla critica. Ispirato dalle meraviglie e dalle contraddizioni della sua Napoli, è proprio dalle sue origini che trae ninfa vitale la ricerca che consente al regista di raccontare la storia italiana, tanto quella minima e privata (L'amore molesto) quanto quella epica (Noi credevamo). In Qui rido io c'è tutto il suo mondo: la città, il teatro e uno dei suoi protagonisti più rappresentativi, il capostipite della dinastia teatrale Scarpetta-De Filippo. 


Eduardo Scarpetta (1853 - 1925)

Il grande attore comico Eduardo Scarpetta nei teatri della Napoli della Belle Epoque è il re del botteghino. Di umili origini, il successo lo ha reso ricchissimo. Le sue commedie e la maschera di Felice Sciosciammocca conquistano il pubblico napoletano. Attorno alle tavole del palcoscenico si muove anche il suo complesso nucleo familiare: mogli, compagne, amanti, figli legittimi e illegittimi tra cui Titina, Eduardo e Peppino De Filippo.

All'apice della popolarità Scarpetta decide di realizzare una versione satirica de La figlia di Iorio, una delle tragedie del più ammirato drammaturgo italiano dell'epoca, Gabriele D’Annunzio. La sera del debutto in teatro si scatena un putiferio: la commedia viene interrotta tra urla, fischi e improperi sollevati dai poeti e drammaturghi della nuova generazione che gridano allo scandalo. Scarpetta viene denunciato per plagio dallo stesso D’Annunzio. Ha inizio la prima causa sul diritto d’autore in Italia. Il lungo processo sarà logorante per tutta la famiglia dell'attore che però, alla fine, riesce a salvarsi dall'abisso e a riscattarsi.

Nel cast di Qui rido io, oltre a Servillo nei panni di Eduardo Scarpetta, Cristiana Dell'Anna è Luisa De Filippo (la madre di Eduardo De Filippo), Alessandro Manna è Eduardo De Filippo, Marzia Onorato è Titina, Salvatore Battista è Peppino. E ancora: Maria Nazionale, Antonia Truppo, Roberto De Francesco, Lino Musella (Benedetto Croce), Paolo Pierobon, Gianfelice Imparato e Iaia Forte. Scritturato da Martone anche Eduardo Scarpetta jr., classe 1993, trisnipote omonimo del capostipite e noto al pubblico televisivo grazie alle serie TV della Rai L'amica geniale e Carosello Carosone. Qui interpreta il suo bisnonno Vincenzo, padre di suo nonno Eduardo.


Eduardo Scarpetta jr.