Il trionfo della malinconia tra Schubert e Strauss

Il trionfo della malinconia tra Schubert e Strauss

Sul podio dell'Orchestra Rai Michele Mariotti

Il trionfo della malinconia tra Schubert e Strauss
C’è il trionfo della malinconia e del disincanto tra Schubert e il tardo-romanticismo di Richard Strauss al centro del concerto che vede protagonista Michele Mariotti sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

In apertura di programma Mariotti propone l’Ouverture da Die Zauberharfe (L’arpa magica) D 644, opera-melologo di argomento fantastico concepita da Franz Schubert nel 1820 per il Theater an der Wien. Fra le tante infelici esperienze teatrali dell’autore, più volte attratto dalle luci del palco, Die Zauberharfe si distingue per l’Ouverture fresca e vitale, che fu trasferita tre anni dopo in testa alle musiche di scena per il melodramma Rosamunde. Segue la Sinfonia n. 8 in si minore D 759 detta “Incompiuta”, scritta da Schubert nel 1822 ed eseguita per la prima volta nel 1865, allorché il direttore Johann von Herbeck la riscoprì nella biblioteca di uno degli amici fidati del musicista. Composta di due soli movimenti e di uno Scherzo allo stato di abbozzo – per ragioni mai chiarite che hanno alimentato l’equivoco sulla sua “compiutezza” – la pagina è una delle più squisite espressioni romantiche di tutto il repertorio sinfonico.  
 
Chiudono la serata pagine tratte da due capolavori del teatro musicale del primo Novecento come la Danza dei sette veli da Salome e la Suite per orchestra da Der Rosenkavalier (Il cavaliere della rosa) op. 59 di Richard Strauss.
La prima è la seducente danza orchestrale tratta dal celebre atto unico composto sull’omonima tragedia di Oscar Wilde. Momento scenicamente culminante dell’opera, vede la principessa giudaica scatenarsi in una danza morbosa e fatale, rappresentata da una polifonia di colori sfolgoranti e da una sequela di ritmi frenetici.
La seconda è il raffinato gioco di cuciture tra i momenti topici dell’opera di Strauss realizzato dal direttore Artur Rodziński nel 1945, dopo i vari tentativi dell’autore. I valzer del Rosenkavalier raccolti nella Suite sono l’addio commosso a un’epoca sull’orlo della Grande Guerra e il simbolo di un paradiso perduto che nel libretto di Hofmannsthal era collocato in una Vienna settecentesca pervasa dallo spirito di Mozart. 
 
Il concerto è stato ripreso da Rai Cultura per il suo canale Rai 5 nel novembre del 2019.

Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Michele Mariotti direttore


Franz Schubert (1797 – 1828) 
Die Zauberharfe (L’arpa magica). Ouverture D 644 (1820) 

Andante - Allegro vivace

Durata: 10’ ca.


Franz Schubert 
Sinfonia in si minore D 759. Incompiuta (1822)

Allegro moderato
Andante con moto

Durata: 25’ ca

Richard Strauss (1864 - 1949)
Salome. Danza dei sette veli (1891 - 1892) 
(versione ridotta)

Durata: 9’ ca.


Richard Strauss
Der Rosenkavalier (Il cavaliere della rosa) op. 59. Suite per orchestra (1945)

Durata: 22’ ca.

Partecipano al Concerto

Violini primi
*Salvatore Quaranta (di spalla)
°Marco Lamberti
Constantin Beschieru
Lorenzo Brufatto
Aldo Cicchini
Patricia Greer
Valerio Iaccio
Martina Mazzon
Fulvia Petruzzelli
Francesco Punturo
Elisa Schack
Alessandro Conrado
Claudia Curri
Alessia Menin

Violini secondi
*Roberto Righetti
Valentina Busso
Pietro Bernardin
Roberto D’Auria
Michal Ďuriš
Rodolfo Girelli
Paolo Lambardi
Sawa Kuninobu
Lucia Lago
Linda Lo Bue
Rita Mascagna
Chiara Meneghinello

Viole
*Ula Ulijona
Margherita Sarchini
Matilde Scarponi
Nicola Calzolari
Riccardo Freguglia
Alberto Giolo
Davide Ortalli
Clara Trullén-Sáez
Greta Xoxi
Martina Anselmo

Violoncelli
*Massimo Macrì
Ermanno Franco
Eduardo dell’Oglio
Pietro Di Somma
Amedeo Fenoglio
Michelangiolo Mafucci
Carlo Pezzati
Fabio Storino

Contrabbassi
*Gabriele Carpani
Antonello Labanca
Alessandro Belli
Friedmar Deller
Pamela Massa
Vincenzo Antonio Venneri

Flauti
*Alberto Barletta
Luigi Arciuli
Fiorella Andriani

Ottavino
Fiorella Andriani

Oboi
*Nicola Patrussi
Franco Tangari
Teresa Vicentini

Corno inglese
Teresa Vicentini

Clarinetti
*Luca Milani
Graziano Mancini
Mariafrancesca Latella

Clarinetto piccolo 
Mariafrancesca Latella

Clarinetto basso
Salvatore Passalacqua

Fagotti
*Andrea Corsi
Mauro Monguzzi
Bruno Giudice

Controfagotto
Bruno Giudice

Corni
*Ettore Bongiovanni
Gabriele Amarù
Marco Peciarolo
Paolo Valeriani

Trombe
*Marco Braito
Alessandro Caruana
Ercole Ceretta

Tromboni
*Joseph Burnam
Devid Ceste

Trombone basso
Gianfranco Marchesi

Tuba
Matteo Magli

Timpani
*Biagio Zoli

Percussioni
Carmelo Giuliano Gullotto
Alberto Occhiena
Emiliano Rossi
Roberto Di Marzo
Matteo Flori
Sara Gasparini
Alessandro Palermo

Arpa
*Margherita Bassani
Ilaria Bergamin

Celesta
*Roberto Arosio


*prime parti
°concertini
 

Programma di sala del Concerto