James Conlon sul podio dell'Orchestra Rai. Con lui il pianista Jan Lisiecki
Torna a speciale Concerti d'inverno

James Conlon sul podio dell'Orchestra Rai. Con lui il pianista Jan Lisiecki

Diretta streaming - giovedì 4 marzo 2021 ore 20.30

James Conlon sul podio dell'Orchestra Rai. Con lui il pianista Jan Lisiecki

Condividi

Torna sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai James Conlon, che l’ha guidata come Direttore principale per quattro anni, dal 2016 al 2020. Il suo concerto è stato registrato a porte chiuse all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino giovedì 4 marzo 2021.
Conlon è attualmente Direttore musicale dell’Opera di Los Angeles, e dal settembre prossimo sarà Consulente artistico della Baltimore Symphony Orchestra. 
 
Assieme al direttore americano è protagonista il giovane pianista canadese di origine polacca Jan Lisiecki, di ritorno con l’Orchestra Rai dopo i successi ottenuti nel 2016 e nel 2018 con i concerti per pianoforte di Chopin. Definito dal New York Times «un pianista che sa fare in modo che ogni nota conti», nel 2013 si è guadagnato un Leonard Bernstein Award al Festival dello Schleswig-Holstein ed è diventato il più giovane artista di sempre ad aver vinto un Gramophone Award. È ospite regolare delle più prestigiose orchestre del mondo e collabora con direttori come Antonio Pappano, Yannick Nézet-Séguin, Daniel Harding e Pinchas Zukerman.
Lisiecki propone il Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op. 16 di Edvard Grieg, scritto nel 1868 mentre il compositore – norvegese – soggiornava in Danimarca. Chiara la derivazione da un capolavoro del pianismo romantico come il Concerto per pianoforte di Schumann, con cui il lavoro condivide la tonalità di la minore, che Grieg ascoltò qualche anno prima a Lipsia nell’interpretazione di Clara Wieck, moglie di Schumann.

La serata si conclude con la Sinfonia n. 7 in mi maggiore di Anton Bruckner, opera monumentale composta fra il 1881 e il 1883 che consacrò alla fama universale il suo autore, ormai sessantenne. Centro espressivo della Settima è la profonda meditazione sulla morte contenuta nell’Adagio, che Bruckner scrisse sotto l’impressione della malattia e della scomparsa del venerato Wagner. Sinfonia di assoluto lirismo, manifesta con solennità il temperamento tragico e febbrile dell’ultimo Romanticismo. È eseguita nell’edizione Leopold Nowak pubblicata nel 1954.


Auditorium Rai “A. Toscanini”, Torino
Giovedì 4 marzo 2021, ore 20.30

ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI
JAMES CONLON
direttore
JAN LISIECKI pianoforte

Edvard Grieg (1843 - 1907)
Concerto in la minore per pianoforte e orchestra, op. 16 (1868)

Allegro molto moderato - Animato - Cadenza - Poco più mosso
Adagio
Allegro moderato molto e marcato - Poco animato - Quasi presto - Andante maestoso

Durata: 30’ ca.
Ultima esecuzione Rai a Torino: 22 giugno 2012, Juraj Valčuha, Khatia Buniatishvili

Anton Bruckner (1824 - 1896)
Sinfonia n. 7 in mi maggiore (1881 - 1883; ed. Leopold Nowak)

I.    Allegro moderato - Molto animato - A tempo - Molto solenne - Molto calmo; a poco a poco più veloce
II.    Adagio. Molto solenne e molto adagio - Moderato - Tempo I
III.    Scherzo. Allegro molto - Trio. Un poco più lento
IV.    Finale. Mosso ma non presto

Durata: 64’ ca.
Ultima esecuzione Rai a Torino: 9 maggio 2019, Marc Albrecht
 
Partecipano al concerto

Violini primi
*Roberto Ranfaldi (di spalla)
°Marco Lamberti
Antonio Bassi
Constantin Beschieru
Lorenzo Brufatto
Irene Cardo
Alessandro Di Giacomo
Patricia Greer
Valerio Iaccio
Martina Mazzon
Enxhi Nini
Francesco Punturo
Matteo Ruffo
Elisa Schack

Violini secondi
*Roberto Righetti
Valentina Busso
Enrichetta Martellono
Roberta Caternuolo
Alice Costamagna
Antonella D’Andrea
Michal Ďuriš
Rodolfo Girelli
Paolo Lambardi
Arianna Luzzani
Giulia Marzani
Alice Milan

Viole
*Ula Ulijona
Alberto Giolo
Giovanni Matteo Brasciolu
Giorgia Cervini
Federico Maria Fabbris
Alberto Giolo
Agostino Mattioni
Davide Ortalli
Clara Trullén-Sáez
Greta Xoxi

Violoncelli
*Pierpaolo Toso
Ermanno Franco
Eduardo dell’Oglio
Pietro Di Somma
Amedeo Fenoglio
Michelangiolo Mafucci
Carlo Pezzati
Fabio Storino

Contrabbassi
*Francesco Platoni
Antonello Labanca
Alessandra Avico
Alessandro Belli
Cecilia Perfetti
Vincenzo Antonio Venneri

Flauti
*Giampaolo Pretto
Paolo Fratini

Ottavino
Paolo Fratini

Oboi
*Nicola Patrussi
Teresa Vicentini

Clarinetti
*Luca Milani
Salvatore Passalacqua

Fagotti
*Andrea Corsi
Sofia Colliard

Corni
*Ettore Bongiovanni
Marco Tosello
Paolo Valeriani
Alberto Bertoni (assistente)
Mattia Bussi

Tube wagneriane
*Marco Panella
Gabriele Amarù 
Emilio Mencoboni
Marco Peciarolo

Trombe
*Roberto Rossi
Alessandro Caruana
Ercole Ceretta

Tromboni
*Joseph Burnam
Devid Ceste

Trombone basso
Gianfranco Marchesi

Tuba
Matteo Magli

Timpani
*Claudio Romano

Percussioni
Carmelo Giuliano Gullotto
Emiliano Rossi

*prime parti
°concertini
 
An Internal Error Server Occurred