Frida Kahlo

Il caos dentro

12 ott 2019 > 29 mar 2020

Condividi

Nonostante tutto ho la volontà di fare molte cose e non mi sento mai delusa dalla vita.

Scriveva così, in una lettera inviata al suo medico di fiducia, l’artista Frida Kahlo, icona dell’arte messicana del Novecento, celebrata a Roma con una mostra che conduce dentro ai segreti della sua pittura e alla scoperta di un' esistenza fuori dal comune, ribelle e dolorosa.
Una mostra multisensoriale che affonda nella mente e nel vissuto intimo della donna e propone, accanto alle opere in formato digitale, ritratti d’autore, lettere, pagine di diario, abiti e gioielli ispirati all’artista ma anche alcuni francobolli emessi da diversi Paesi nel mondo con l’effige di Frida, testimonianza di un interesse globale per il suo messaggio artistico.

Tra la lunga sequenza di dipinti, molti gli autoritratti, genere prediletto da Frida Kahlo, testimonianza visiva di un dialogo ininterrotto e ossessivo con un corpo offeso dalle malattie, mutilato, centrale nell'elaborazione di un'estetica personale.
In mostra, anche un’opera attribuita a Frida, Piden aeroplanos y les dan alas de petate (Chiedono aeroplani e gli danno ali di paglia) dipinta nel 1938, esposta per la prima volta in Italia e la ricostruzione degli ambienti in cui visse l'artista: la camera da letto, trasformata da luogo di passiva detenzione a laboratorio creativo, centro di osservazione e di studio, l’atelier, il giardino di casa Azul, oggi sede del Museo a lei dedicato. 

Ripercorsa con una ricca documentazione anche la relazione dell'artista con il pittore messicano Diego Rivera, un legame dalla forza dirompente che diventa il fulcro della vita di Frida:  

 Da quando mi sono innamorata, ogni cosa si è trasformata ed è talmente piena di bellezza: l’amore è come un profumo, come una corrente, come la pioggia.

Una sezione  specifica della mostra, autentica esposizione nell’esposizione, è dedicata alle immagini del fotografo colombiano Leo Matiz che immortalarono la pittrice prima che il dolore fisico trasformasse il suo corpo. Scatti, quindi, che hanno reso eterni alcuni tra i momenti più sereni della vita dell’artista messicana.

Frida Khalo. Il caos dentro - Spazio Eventi Tirso
fino al 29 marzo 2020