Il Maestro e Margherita va a teatro

    28 gen 2019 > 08 mar 2020

    Condividi

    E' un libro magnifico, Il maestro e Margherita, forse uno dei più belli del secolo scorso, capolavoro di Bulgakov.

    Nell' adattamento per la scena di  Letizia Russo, una delle giovani drammaturghe più apprezzate del panorama italiano contemporaneo, le tre linee narrative del romanzo russo ( l' irruzione del Diavolo e dei suoi aiutanti a Mosca, la tormentata storia d' amore tra il Maestro e Margherita e la vicenda umana del governatore di Palestina, Ponzio Pilato che dovrà decidere del destino di un innocente) vengono lette e restituite attraverso un meccanismo di moltiplicazione dei registri e dei ruoli, facendo dell' evocazione e dell' immaginazione le chiavi per immergersi in un racconto complesso e tragicomico come la vita.
    A volte si ride, a volte si piange, spesso si ride e si piange nello stesso momento. Insomma in questo romanzo si vive, sempre.
    Andrea Baracco

    Un eterogeneo gruppo di attori si incarica di dare vita alle pagine di Bulgakov, passando in un attimo dal registro comico alla tirata tragica, dal varietà più spinto all'interrogarsi su quale sia la natura dell' uomo e dell' amore. Si segnalano, tra gli altri, Michele Riondino, Federica Rossellini e Francesco Bonomo, mentre la regia è di Andrea Baracco.