Festival delle Lezioni di Storia

Festival delle Lezioni di Storia

L'invenzione del futuro

07 Ott 2021 > 10 Ott 2021
Festival delle Lezioni di Storia
Dopo lo straordinario successo delle prime due edizioni, dal 7 al 10 ottobre torna, in presenza e in streaming, il Lezioni di Storia Festival di Napoli con 45 appuntamenti e 7 eventi collaterali che si svolgeranno nelle sedi delle prestigiose realtà culturali partner del Festival. Il tema della terza edizione è “l’invenzione del futuro”: come le donne e gli uomini del passato hanno pensato al futuro, descrivendolo e progettandolo, caricandolo delle loro paure e di tante speranze. Un tema che da sempre ha affascinato l’umanità nei più vari campi: dalla letteratura al teatro, dalla pittura alla musica, dal cinema alla televisione. Durante i quattro giorni del festival si parlerà di utopie e di avanguardie, di scienza e di fantascienza, di movimenti politici e di immaginazione artistica, di moda e di ambiente. Si discuterà del mondo, dell’Italia e di Napoli, città di cui si racconteranno le tradizioni ma anche gli slanci verso il domani. Nella prospettiva della visione del futuro, saranno raccontati grandi avvenimenti, come l’editto di Caracalla e la Comune di Parigi del 1871, saranno rappresentati personaggi come Leonardo e Cristoforo Colombo, Joyce Lussu e Frida Kahlo, raccontate opere teatrali come Lisistrata e film come 2001: Odissea nello spazio. Come nelle passate edizioni, alla manifestazione interverranno alcuni tra i maggiori storici italiani, da Luciano Canfora a Eva Cantarella, da Franco Cardini ad Alessandro Barbero, da Giuseppina Muzzarelli a Laura Pepe ma anche geografi e genetisti, letterati e filosofi, studiosi d’arte e compositori, da Guido Barbujani ad Andrea Marcolongo, da Valerio Magrelli a Franco Farinelli.

Tra gli appuntamenti:

Simona Colarizi racconterà dei “Visionari di Ventotene” a 80 anni della redazione del Manifesto “per
un’Europa Libera e Unita
”,

Amedeo Feniello dimostrerà che proprio a Napoli venne creato il concetto chiamato Medioevo.

Chiara Colombini darà voce ai partigiani che fecero la Resistenza pensando al futuro con attesa, sogno e speranza.

Giuseppina Muzzarelli condurrà il pubblico nell’epoca della rivoluzionaria sarta e attivista Rosa Genoni.

Alessandro Vanoli si soffermerà sull’idea di futuro di Cristoforo Colombo.

Laura Pepe attraverso Lisistrata parlerà dell’utopia immaginata da Aristofane.

Luciano Canfora terrà una lezione su “Parigi 1871: l’esperimento comunista”.

Paolo Di Paolo e Andrea Marcolongo si interrogheranno sul ruolo dei classici nel presente e nel futuro.

"Prometeo e Antigone: il ruolo ambiguo delle tecniche" è il tema scelto da Eva Cantarella.

Costantino D’Orazio regalerà al pubblico il ritratto di tre grandi artiste Tamara de
Lempicka, Frida Kahlo e Marina Abramović.


Silvia Ballestra entrerà nella straordinaria vita di Joyce Lussu poetessa, partigiana, femminista.

Carlotta Sorba con “La conquista della luna” proporrà un affascinante viaggio nella letteratura del XIX secolo.

Franco Cardini parlerà della profezia di Francesco d’Assisi.

Chiuderà il festival Alessandro Barbero al Teatro Bellini con una nuova e coinvolgente lezione “Quando il futuro entra nella storia”.

Il Festival è progettato e ideato da Editori Laterza con la Regione Campania ed è organizzato dall’Associazione “A voce alta” e dalla Fondazione Teatro di Napoli - Teatro Bellini, con la partnership di MANN · Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Madre · Museo d’arte contemporanea Donnaregina – Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Accademia di Belle Arti, Conservatorio San Pietro a Majella e Istituto Superiore “Alfonso Casanova”. Promozione e comunicazione sono a cura della Scabec, società in house della Regione Campania.

Media partner: Rai Cultura e Rai Storia. 

La partecipazione è gratuita. 
Per qualsiasi informazione aggiuntiva www.scabec.it

Tutte le info e il programma sono disponibili su www.lezionidistoriafestival.it

L’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti. Tutti gli incontri si svolgeranno nel rispetto delle regole di prevenzione anti-Covid. È necessario mostrare il Green Pass al controllo per accedere in sala.

Alcune Lezioni di Storia si potranno seguire anche online sui canali Facebook e Youtube del Festival.

Sarà attivo anche Twitter (storiafestival) che quest’anno avrà l’hashtag #linvenzionedelfuturo