Torna a speciale Street Art

Andrea Gandini crea una nuova vita agli alberi tagliati

Una nuova forma di Street Art

Condividi

Andrea Gandini ha 18 anni, frequenta il liceo artistico di via di Ripetta e, come tutti i ragazzi della sua età, ha un passatempo. Il suo è scolpire e restituire vita e bellezza alle strade di Roma. Quando non è a scuola Andrea gira per la città, scalpellino e mazzuolo nello zaino, a caccia di tronchi tagliati. Quelli che un tempo erano alberi, elementi di arredo urbano, e oggi sono resti abbandonati, tornano ad avere una loro vita grazie alle abili mani di Andrea, che incide il legno e tira fuori l’anima di quei tronchi, dando loro dei volti. Sono 20, per ora, i volti e i corpi scolpiti nei tronchi in diverse zone di Roma, come Trastevere, Testaccio, Aventino, Ostiense.

Ci sono tronchi dove ci sono già forme predefinite, già si vedono prima. Se c’è un’escrescenza particolarmente voluminosa già io inizio a vedere un occhio, un naso o una spalla, un qualcosa che andrò poi a inserire in un discorso grafico.
Andrea Gandini

Iniziata quasi per caso, questa forma spontanea di arte pubblica attrae i passanti e ha riscosso non poco successo, tanto che oggi Andrea ha una pagina Facebook, dalla quale lancia un appello ai cittadini di Roma: indicargli i prossimi tronchi da scolpire sulla sua pagina Facebook.

Il servizio è stato realizzato da RAI Cultura nel 2016