Giovanni Spadolini: a tu per tu con Michelangelo

Il complicato rapporto tra l'artista e la famiglia de' Medici

Condividi

Quando Michelangelo terminò intorno al 1526 la statuta di Giuliano de' Medici duca di Nemours, qualcuno gli fece osservare che il ritratto non assomigliava al prostagonista. Michelangelo disse che non gli interessava perchè da lì a mille anni nessuno si sarebbe ricordato dei lineamenti dell'uomo. Questa risposta dà l'idea del clima che c'era tra Michelangelo e la famiglia de' Medici, un rapporto complesso che si riflette in tutto il complesso di queste tombe: i due protagonisti erano del tutto irrilevanti ai fini dela visione michelangesca.
L'artista ricevette la commissione nel 1520 dal Cardinale Giulio de' Medici.