Gli etruschi ed il viaggio oltre la vita

Una mostra insolita e innovativa a Bologna

Condividi

E' una grande ed innovativa mostra quella che Bologna dedica agli Etruschi ed al loro rapporto con l'aldilà. Accanto ad una parte storico-scientifica che presenta tutta una serie di importanti reperti, alcuni dei quali visibili per la prima volta al di fuori del Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma, troviamo anche un'importante sezione basata sulle più evolute tecnologie in ambito di realtà virtuale e sui più avanzati aspetti della multimedialità coniugando scienza, arte ed effetti spettacolari. Per approfondire i temi cardine dell'esposizione ed illustrarci i pezzi più pregiati, tra cui anche importanti testimonianze della Bologna etrusca come tre stele felsinee figurate, abbiamo due guide importanti come Mario Tozzi e Fabio Roversi Monaco.

Sappiamo tante cose sugli etruschi. Sappiamo che hanno occupato una grande porzione dell'Italia, dalla Pianura Padana fino alla Campania, costruirono città nell'interno e si tenevanmo lontani dal mare. Sappiamo che misero in piedi una civiltà sofisticata e molto raffinata.  Molto poco sappiamo su quello che per loro era il viaggio più importante, il loro rapporto con la morte e l'aldilà. Il viaggio oltre la vita.
 Mario Tozzi

E' una mostra insolita che ha cambiato le regole delle grandi mostre che attengono ai beni archeologici. Qui per la prima volta una tomba etrusca è stata ricostruita perfettamente con pezzi orioginali. Riesce inoltre a mettere in contatto gli etruschi del Nord con quelli più noti del centro e del sud.
Il servizio è stato realizzato in occasione della mostra Il viaggio oltre la vita. Gli etruschi e l'aldilà tra capolavori e realtà virtuale, al Museo della Storia di Bologna, 25 ottobre 2014 - 22 febbraio 2015