Torna a speciale Bianco e nero - speciale

Hans Op de Beeck

I mondi paralleli

Condividi

Hans Op de Beeck esplora tutte le forme d’arte possibili: crea video, installazioni, acquarelli, testi e scenografie per il teatro, e persino una pièce teatrale per l’Opera di Stoccarda.

Cerco di creare ambienti sensoriali in cui lo spettatore si può immergere. Atmosfere tranquille in cui si può trovare un momento di calma. Creo mondi paralleli usando la finzione come strumento per parlare della realtà.    
Hans Op de Beeck

Op de Beeck alterna questi mondi intimi a creazioni più complesse che coinvolgono un gran numero di persone, ponendosi continuamente delle sfide, che lo portano ad allargare il suo orizzonte artistico.

Realizzando questi spazi vuoto, mi sono detto:”Hans non  cullarti in quello che sai fare. Prova anche a rappresentare persone.”      
E’ più difficile includere persone nella messa in scena che dipingere paesaggi vuoti.     
Hans Op de Beeck   

Hans Op de Beeck è un artista che celebra l’arte in tutte le sue sfaccettature, cercando anche di indurre altri a nuove scoperte artistiche per vivere la vita più intensamente.

Penso che si possa ampliare la via con l’arte, moltiplicandone l’intensità nel lasciarsi andare verso la bellezza.      
Hans Op de Beeck