Il museo in valigia di Marcel Duchamp

L'arte portatile

Condividi

Tutto quello che ho fatto di importante potrebbe stare in una piccola valigia
Marcel Duchamp

È proprio con quella Boîte en-valise, realizzata tra la fine degli anni Trenta e il principio dei Quaranta, che Duchamp conduce alle ultime battute la rivoluzionaria operazione avviata attraverso i ready made.
La valigia contenente le riproduzioni e le miniaturizzazioni di celebri lavori di Duchamp, esposta nell'ambito della mostra del 2013 che la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma ha dedicato al poliedrico e dissacrante artista francese, è una parodia estrema dell'arte e dei meccanismi creativi, che colpisce al cuore l'idea stessa di Museo.

Duchamp scardina completamente sia la nozione di contenitore museale, con tutta la retorica che questo comporta, sia  quella curatoriale, perché diventa curatore egli stesso del proprio museo
Marcella Cossu, curatrice della mostra

Questo servizio è stato realizzato da RAI Cultura nel 2013, in occasione della mostra Duchamp. Re-made in Italy. Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna