L'arte dell'inganno

Il Trompe l'oeil in mostra a Perugia

Condividi

Perugia ha ospitato una mostra con affascinanti quadri ingannatori di realtà: Trompe l'oeil, L'inganno dell'occhio è il titolo di questa esposizione, curata da Rob Smeets, celebre storico dell’arte e collezionista olandese.

La Trompe l'oeil ha avuto negli ultimi anni un revival come dimostrano le mostre alla National Gallery e agli Uffizi di Firenze.  Nell'Ottocento era finita nel dimenticatoio a causa dell'avvento dell'impressionismo e della fotografia, la riproduzione della natura e della realtà non era più gradita.
Rob Smeets

Allestita nei suggestivi spazi dello storico complesso dei Gerosolimitani, ospita i lavori di 25 artisti europei che reinterpretano l'antica tecnica di pittura in bilico tra realtà e ricostruzione di questa. 
Nella mostra perugina saranno venticinque gli artisti, noti pittori e scultori contemporanei italiani e stranieri, a reinterpretare questo genere: Philip Akkerman, Arnout van Albada, Agostino Arrivabene, Maurizio Bottoni, Mario ter Braak, Karel Buskes, Tullio Cattaneo, Marco Cornini, Erkin, Henk Helmantel, Lars Lehmann, Mark Lijftogt, Claudia Marchetti, Dennis Møgelgaard, Neil Moore, Pieter Pander, Alessandro Papetti, Jaap Roose, Livio Scarpella, Piet Sebens, Dino Valls, Gerrit Wijngaarden, Kik Zeiler.


Il servizio è stato realizzato da RAI Cultura in occasione della mostra Trompe l'oeil. L'inganno dell'occhioGalleria dei Gerosolomitani, Perugia, 2013