Presente, passato e futuro della Fondazione Golinelli

Come favorire lo sviluppo civile e sociale

La Fondazione Golinelli nasce nel 1988 per volontà del filantropo ed imprenditore farmaceutico Marino Golinelli, che decide di restituire parte della sua fortuna alla società attraverso questa fondazione. 
Lo scopo della Fondazione è di occuparsi prevalentemente di educazione, formazione e cultura con un particolare orientamento verso i giovani per favorirne la crescita intellettuale ed etica in tutti i campi del sapere.
Dal 2015 queste attività didattiche e formative vengono svolte all'interno dell'Opificio Golinelli, un ex stabilimento industriale ristrutturato secondo il di progetto di Mario Cucinella Architects, che in due anni ha già accolto 200.000 visitatori. Il modello culturale adottato lo rende uno tra i più grandi laboratori sperimentali a fine didattico nel campo delle scienze e delle tecnologie a livello nazionale e internazionale.

Essere pronti per il futuro senza sapere come sarà. 

Uno degli obiettivi principali della Fondazione Golinelli è quindi quello di fornire strumenti di crescita ai cittadini di domani, dall'età pre-scolare agli studenti universitari, favorendone lo sviluppo civile e sociale, con uno sguardo fiducioso e positivo nei confronti del futuro.
Rai Arte ha incontrato il presidente della Fondazione Golinelli Andrea Zanotti e il direttore Antonio Danieli per capire come si intende portare avanti il pensiero dell'ideatore e finanziatore Marino Golinelli.

Chi non innova rischia di perdere anche il proprio passato

Il servizio che vi proponiamo è stato realizzato nel 2017, in occasione dell'inaugurazione del nuovo padiglione Centro Arti e Scienza Golinelli in cui veniva presentata la mostra Imprevedibile.