Ritratto d'autore: Renato Guttuso

    I suoi ricordi, la sua storia

    Condividi

    Un'edizione speciale di Ritratto d'autore dedicata a Renato Guttuso. Giorgio Albertazzi racconta l'artista, mentre le immagini ci portano nel suo studio. Guttuso racconta aneddoti personali, fatti e incontri che hanno lasciato un segno nella sua pittura. Ricorda gli anni difficili della guerra, le cose umili della sua terra, le sue opere. Trova, nel suo passato, le radici dell'impegno politico e sociale che connota le sue tele.

    Se io potessi scegliere un momento nella storia e un mestiere, sceglierei questo tempo e il mestiere del pittore. Le condizioni oggi sono storicamente privilegiate, che si abbia la forza e la libertà interna necessaria in tempi così pericolosi.
    Renato Guttuso

    Nel 1966 Renato Guttuso dipinse un ciclo di quadri autobiografici, composti nel suo studio di Varese, lontano quindi dai suoi luoghi del cuore, la Sicilia e Roma. La prospettiva che nasce dalla lontananza del ricordo, respinge in secondo piano i dettagli, la nedottica, e quanto appare legato alla transitorietà del momento. Della topografia della sua vita pone in risalto solo i punti essenziali.