La lingua italiana e le parole dell'arte

Un progetto editoriale della Società Dante Alighieri

Condividi

Il vasto repertorio lessicale che definisce tecniche e materiali artistici, che denomina elementi architettonici e urbanistici, che esprime le qualità visive e formali di un'opera d'arte, è parte integrante del nostro patrimonio culturale, ne condivide le caratteristiche e la bellezza: un linguaggio mimetico e descrittivo, creativo e funzionale, da sempre un punto di riferimento e modello internazionale.

In viaggio con l’arte. Dieci racconti illustrati per scoprire la meravigliosa lingua dell'arte, il nuovo libro pubblicato per Loescher editore da Alessandro Masi, con Chiara Barbato e Gaia Chiuchiù, è un progetto della Società Dante Alighieri realizzato nell'ambito di una Convenzione con il Ministero dell'Università e della Ricerca.
Il volume nasce per rendere accessibile al pubblico straniero, in modo piacevole e divertente, la straordinaria ricchezza della lingua dell'arte e si propone di ritagliarsi uno spazio originale nel panorama dell’editoria dedicata all'apprendimento dell'italiano. La novità del testo sta infatti nella scelta di un format narrativo e nelle illustrazioni firmate da Enrico Focarelli Barone, in arte Frelly. 

Articolato in dieci situazioni tipiche in alcune città d'arte del Bel Paese, sceneggiate e illustrate, il volume introduce ad altrettanti settori specialistici del mondo dell'arte e comprende esercitazioni e schede di approfondimento. L'obiettivo è accompagnare e guidare il lettore e lo studente in un contesto di vita vissuta, alla scoperta di aspetti essenziali e significativi della nostra storia artistica, mettendone in luce e aiutando a comprenderne l'assoluta eccellenza.

Noi diamo la possibilità a uno studente di avere uno spettro largo di studio attraverso l'analisi di contesti non soltanto museali ma anche quelli vivi del restauro, delle gallerie d'arte, della promozione e della vendita del sistema dell'arte.
Alessandro Masi

Un Grand Tour che tocca i luoghi della tradizione come Roma, Firenze, Bologna, Milano, Venezia, Torino, Pompei e Palermo ma che mette in scena anche i templi dell'arte contemporanea come La Biennale di Venezia e le case d'asta, evidenziando le specificità lessicali di ogni settore. Un viaggio nelle parole e nella loro storia, per scoprirne le radici e poter difendere la nostra lingua. 

Immaginate che ci sono parole che nell'ambito artistico sono soltanto italiane: tempera d'uovo, colla di coniglio, gesso di Bologna sono dei temini che scaturiscono dalla nostra grande millenaria tradizione artistica e queste parole andranno a formare il vocabolario dei nuovi italiani che saranno così certificati esperti d'arte.
Alessandro Masi

In viaggio con l'arte. Dieci racconti illustrati per scoprire la meravigliosa lingua dell'arte 
di Alessandro Masi con Chiara Barbato e Gaia Chiuchiù, Loescher editore, 2020