Torna a speciale Bianco e nero - speciale

    I piccoli dipinti ad olio di Gretchen Scherer

    Interni eleganti e disabitati nelle tavole della pittrice americana

    Condividi

    Nei piccoli quadri dipinti ad olio (misurano all`incirca tutti sui 45 cm x 50 cm) l'artista americana Gretchen Scherer rappresenta raffinati e intriganti interni di fantasia che ricordano i saloni e gli ampi atri dei palazzi romani. Uno dei suoi artisti preferiti è infatti Michelangelo. Colpisce che le case della Gretchen siano completamente disabitate. O è solo apparenza? La pittrice infatti, in una recente intervista, rivela: 

    Quando eravamo piccoli mia madre ci raccontava che la nostra casa era ‘abitata’ così, durante tutta la mia adolescenza fino ai vent’anni, ho creduto realmente che i fantasmi esistessero al cento per cento e li vedevo continuamente. Poi è arrivato il momento in cui mi sono detta, OK, non posso continuare così. Tutto questo fa davvero paura. Voglio vivere nel mondo reale. Così ho cacciato via queste presenze dalla mia vita ed ho smesso di vederle. Sembravano davvero scomparse ma credo proprio che continuino ad esistere nei miei quadri.
    Gretchen Scherer

    Gretchen Scherer, nata a Indianapolis, ha ricevuto un BFA presso la University of Illinois a Chicago e un MFA presso l`Hunter College nel 2006. Il suo lavoro è stato incluso in mostre collettive a New York, Chicago e Los Angeles, così come in una doppia personale a Oldenburg, in Germania. È stata una delle artiste candidate allaRema Hort Mann Emerging Artist per il 2015. Attualmente vive e lavora a Brooklin. In Italia è i suoi lavori sono esposti alla galleria romana Anna Marra Contemporanea.