Torna a speciale Scuol@ Maturità

    Da Garrone a Mussolini: il fascismo e la lingua italiana

    Valeria Della Valle

    Condividi

    Dall’idioma gentile di Edmondo De Amicis alla lingua del ventennio fascista. L’autarchia di Mussolini e la messa al bando delle parole di origine straniera. Il modello oratorio di Gabriele D’Annunzio.