Totò e la sua Napoli

L'attore e la città

Condividi

“Stu’ paes’ nun’ s’ scord’ maje”: “Questo paese non si dimentica mai”. Sono le parole di Totò, in arte Antonio de Curtis (Napoli, 1898 - Roma, 1967), maschera comica straordinaria che ha incarnato, portandole spesso al parossismo, tutte le contraddizioni dell’Italia del secolo scorso e, in particolare, della sua città natale: Napoli.
Queste immagini, tratte da uno speciale del 1967 di Daniele D`Anza, sono un omaggio al genio espressivo, moderno ed ultrarealistico, del grande attore e del suo rapporto d’amore con la capitale partenopea. Attraverso una serie di bozzetti che appartengono ormai alla memoria collettiva, cogliamo miseria e nobiltà di una città che solo attraverso la tragica lucidità del comico è possibile cogliere nella sua policroma interezza.

Ci scusiamo per la qualità del filmato che proviene dagli archivi storici della Rai.