"La mafia non è più quella di una volta" di Franco Maresco

    "La mafia non è più quella di una volta" di Franco Maresco

    Premio della Critica a Venezia

    "La mafia non è più quella di una volta" di Franco Maresco

    Condividi

    Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, la fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, definita dal New York Times una delle “undici donne che hanno segnato il nostro tempo”. 
    A Letizia, Maresco sente il bisogno di affiancare una figura proveniente dall’altra parte della barricata: Ciccio Mira, già protagonista nel 2014 di Belluscone. Una storia siciliana. “Mitico” organizzatore di feste di piazza, nei pochi anni che separano i due film Mira sembra cambiato, forse cerca un riscatto, come uomo e come manager, al punto da organizzare un singolare evento allo Zen di Palermo, “I neomelodici per Falcone e Borsellino”. Eppure le sue parole tradiscono ancora una certa nostalgia per “la mafia di una volta”. Così nasce il film La mafia non è più quella di una volta.

    Il film di Franco Maresco, in concorso alla 76ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, ha vinto il Premio Speciale della Giuria.

    Crediti: 
    Regia di Franco Maresco
    Sceneggiatura di  Franco Maresco e Claudia Uzzo
    Prodotto da Ila Palma - Dream Film con Tramp Lmd

    Cast artistico: 
    Letizia Battaglia,
    fotografa
    Ciccio Mira, organizzatore di feste di piazza
    Matteo Mannino, produttore di feste di piazza
    Cristian Miscel, cantante neomelodico
    Franco Zecchin, fotografo