"Apocalypse Now. The final cut" di Francis Ford Coppola

La versione restaurata

Condividi

Dopo Apocalypse Now del 1979 e la monumentale Redux del 2001 (la versione restaurata e allungata di 47 minuti), esce anche in Italia i primi di ottobre, distribuito dalla Cineteca di Bologna, quella che il regista Francis Ford Coppola, padre del capolavoro ispirato a Cuore di tenebra di Johseph Conrad, definisce soddisfatto “la versione perfetta”. 

Restaurato in 4K nel 2019 da American Zoetrope in collaborazione con L'Immagine Ritrovata presso il laboratorio Roundabout a partire dal negativo camera originale e ricorrendo alle più moderne tecnologie in occasione del 40° anniversario della pellicola del '79, il capolavoro wagneriano di Coppola, è pronto per assicurare allo spettatore: 

Un’esperienza sensoriale straordinaria, con i colori profondi e un suono sfaccettato che amplifica l’effetto ipnotico del film
John DeFore, attore


Interpretato da un cast di prima grandezza, a cominciare da Marlon Brando nei panni del leggendario colonnello Walter E. Kurtz, e poi Robert Duvall il tenente colonnello Kilgore, Martin Sheen il capitano Benjamin Willard, Dennis Hopper il fotoreporter ed Harrison Ford nel ruolo del colonnello Lucas, Apocalypse Now: Final Cut è stato proiettato in anteprima europea a Bologna nell’ambito della rassegna Il Cinema Ritrovato nel giugno scorso, con la partecipazione straordinaria dello stesso Coppola. Che in quell'occasione ha dichiarato:

Per il quarantesimo anniversario del film ho cercato la lunghezza perfetta, un po’ di più dell’originale ma un po’ meno della versione Redux. Ho lasciato quindi quelle che credo siano le sequenze essenziali che rendono il film migliore. E poi in tutto, qualità del suono, delle musiche, delle immagini, Apocalypse Now - Final Cut sarà sorprendente
Francis Ford Coppola