"Silence" di Sean Lìonadh

Fuori concorso - Cortometraggi

Nell'isolamento del lockdown, un giovane uomo decide di restare in contatto con il mondo esterno attraverso i messaggi vocali dei suoi amici e dei suoi amanti. Quelle voci, però, che inizialmente sembrano riempire il silenzio e fargli compagnia, diventano sempre di più, e sempre più cariche di sofferenza. L’uomo si trova così abitato da una moltitudine di solitudini. L'unica soluzione per placare quelle voci è trovare la propria voce, attraverso la sua musica, e ristabilire il silenzio.

Quando Glasgow è entrata in lockdown ho sentito l'urgenza di documentare quell’esperienza registrando la mia quotidianità, in quel primo giorno di isolamento. Vivevo da solo e ho scelto di preservare la mia solitudine, rimanendo in contatto con il mondo esterno attraverso i messaggi vocali. Il lockdown era solo all'inizio e mi sono accorto che quei messaggi descrivevano lo spaesamento della mia comunità, ho così deciso di continuare a filmare le mie giornate, per mettere poi quelle immagini online, senza nessuna volontà di creare un cortometraggio per il circuito dei festival
Sean Lìonadh

Una storia comincia ad affiorare da quelle immagini e quelle voci che con il passare dei giorni cominciavano ad esprimere solitudine, incertezza e rabbia. Per questo il regista ha deciso di montare un cortometraggio, lavorando per la prima volta senza una vera e propria sceneggiatura. In questo modo, quel lockdown così difficile da vivere, è diventato un'opportunità per guardare la condizione umana e la capacità di affrontare gli eventi. 


Una scena del film

Il regista:
Sean Lìonad, 22 anni, è un regista, poeta, scrittore e musicista di Glasgow. Il suo cortometraggio Time For Love: Homophobia in 2018, trasmesso dalla BBC, ha avuto 16 milioni di visualizzazioni online, ma anche un gran numero di proteste da parte dei telespettatori e di alti rappresentanti della Chiesa scozzese. La BBC ha difeso il giovane regista e lo ha assunto come dirigente della piattaforma BBC The Social. Time for Love ha poi vinto il Royal Television Society Award, premio principale della televisione britannica. Dopo due anni, Lìonad ha lasciato la BBC per concentrarsi sul lavoro di regista e di autore. Ha così lavorato come librettista per la Royal Opera House, firmando l’opera moderna “Honest Skin”. Ha pubblicato il libro di poesie “Not Normal Anymore”, pubblicato da Speculative Books. Ha partecipato al Berlinale Talent Campus 2020 ed è stato selezionato da BBC Writer’s Room.