James Dean

Per sempre giovane

Condividi

L'8 febbraio 1931, 90 anni fa, nasceva uno dei miti "sempre verdi" del cinema hollywoodiano, quel James Byron Dean che avrebbe poi concluso la sua breve(24 anni) ma intensa vita il 30 settembre 1955, alla guida della sua Porsche 550 Spyder, schiantandosi a 150 chilometri all'ora sulla Statale 46 della California contro una Ford Custom Tudor coupé bianca e nera del 1950, guidata dallo studente ventitreenne Donald Gene Turnupseed che proveniva in direzione opposta.

"Ribelle senza motivo", come l'adolescente problematico Jim Stark, ruolo che ricoprì nel film Gioventù bruciata (1955) diretto da Nicholas Ray e che regalò a Dean l'apice della popolarità in vita. Primo attore nella storia del cinema a ricevere una candidatura postuma all'Oscar per la sua interpretazione di Cal Trask in  La Valle dell'Eden (1952) di Elia Kazan, James Dean diventa il simbolo della crescente voglia di ribellione degli adolescenti nel dopoguerra degli anni Cinquanta.

Chiude la filmografia dell'attore statunitense il film Il Gigante del 1956, diretto da George Stevens. Questa è l'ultima pellicola in cui compare Dean che terminò le riprese del suo personaggio il 22 settembre 1955, 12 giorni prima della sua morte. Anche per l'interpretazione del barone texano del bestiame, Dick Benedict, Dean ricevette la nomination all'Oscar nel 1956.