Alberto Melloni. Blasfemia, diritti e libertà

Una discussione dopo le stragi di Parigi

Condividi

Alberto Melloni, storico del Cristianesimo parla del saggio "Blasfemia, diritti e libertà. Una discussione dopo le stragi di Parigi" (il Mulino, 2015), che ha curato con Francesca Cadeddu e Federica Meloni. Un confronto tra storici, teologi, filosofi e giuristi sul tema della parola che offende il sacro.
Il tema della blasfemia è un crimine religioso che ha una sua sanzione all'interno dei testi sacri, ma che è stato codificato anche nella cultura laica, quella che proibisce l'irrisione per il potere. Oggi noi siamo convinti che anche le religioni debbano accettare un certo grado di irrisione anche offensiva per garantire la libertà di espressione di tutti, questo ha solo un limite che è la derisione del forte verso il debole.

Quando qualcuno comincia a pensare che la libertà vada limitatà perché pericolosa è tutta la libertà che viene messa in pericolo.