Sossio Giametta. Il moralista e il filosofo per Nietzsche

Aforismi

Condividi

Sossio Giametta, in quest’intervista dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, parla di Friedrich Nietzsche (Röcken, presso Lützen, 1844 - Weimar 1900), la cui eredità intellettuale consiste per lui più in un messaggio moralistico, di critica radicale della norma sclerotizzata in vista di nuovi valori, che in un messaggio strettamente filosofico.
Prendendo le mosse dal senso di dècadence dei valori e dei fondamenti della tradizione occidentale, Nietzsche ha poi indagato le possibilità della conoscenza quale guida del vivere saggio. Questa sua interrogazione gnoseologica ha però generato esiti nichilistici:

l’uomo non conosce la verità, la realtà, perché quest’ultima non esiste affatto. Ciò che l’uomo conosce è ciò che gli serve per vivere in base alla sua prospettiva soggettiva, legata all’istinto di sopravvivenza.


Sossio Giametta, libero docente e saggista, si è dedicato a un’intensa attività di traduzione, collaborando stabilmente all’edizione critica delle Opere di Nietzsche curata da Giorgio Colli e Mazzino Montinari, e traducendo altri classici della filosofia e della cultura tedesca come Schopenhauer e Goethe. Tra i suoi lavori recenti come storico della filosofia: Commento allo Zarathustra (Milano 2006); Nietzsche. Il pensiero come la dinamite. Da «La gaia scienza» a «Ecce homo» (Milano 2007); Introduzione a Nietzsche. Opera per opera (Milano 2009); Eterodossie crociane (Napoli 2009).