Torna a speciale Emanuele Severino. All’alba dell’eternità

Giuseppe Barzaghi. Dio e il concetto filosofico di eternità del Tutto

Filosofia e dogma cristiano

Condividi

Il teologo Giuseppe Barzaghi, intervistato al Congresso Internazionale in onore di Emanuele Severino All'alba dell'eternità. I primi 60 anni de La struttura originaria (Brescia 2 e 3 marzo 2018), spiega che dal 1995 è aperto un dialogo tra lui e il filosofo Emanuele Severino circa la compatibilità o meno tra il dogma cristiano e il concetto filosofico di eternità del Tutto, concetto che la Chiesa ufficiale nega in quanto ammetterlo significherebbe negare l'azione creatrice di Dio.

È vero che ammettere l’eternità del tutto significherebbe negare la creazione, negare la storicità, ma la stessa essenza del cristianesimo si presenta in alcuni elementi rivelati come ciò che esige l’oltrepassamento della storia. 

Giuseppe Barzaghi è un sacerdote domenicano. Dottore in Filosofia (Università Cattolica di Milano) e Teologia (Pontificia Università San Tommaso d’Aquino di Roma). Insegna Filosofia teoretica presso lo Studio Filosofico Domenicano di Bologna e Teologia fondamentale e dogmatica presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna. Ha diretto la rivista Divus Thomas e ha insegnato per dieci anni Introduzione alla teologia all’Università Cattolica di Milano e nei corsi di specializzazione in Teologia tomista presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino a Roma.