Liliana Segre: la memoria rende liberi

Raccontare l'indicibile

Liliana Segre (Milano, 1930), senatrice a vita dal 2018, intervistata da Bianca Berlinguer sottolinea l’importanza del valore della memoria, che è il tema del suo libro La memoria rende liberi.

Segre ricostruisce il percorso che l’ha portata, all’età di 60 anni, a “raccontare l’indicibile”, ossia la sua esperienza nei lager nazisti, ai quali riuscì a sopravvivere solamente grazie a uno sdoppiamento interiore. Anche il rientro nell'Italia liberata, in seno a quel che restava della propria famiglia, fu difficile e doloroso. Nessuno la capiva, le chiedevano di dimenticare e di adeguarsi ad un mondo che stava rimuovendo la tragedia vissuta per divertirsi spensieratamente.

Finché sarò in salute, riterrò un mio dovere quello di dare voce a quei sei milioni che non sono tornati a raccontare […], sterminati per la colpa di essere nati
Liliana Segre

Questo servizio è stato realizzato da RAI Cultura nel 2018, in occasione di Passaggi, Sesto Festival della saggistica di Fano