Salvatore Natoli. Il senso del dolore

Il male e la colpa

Condividi

In questo filmato, tratto dalla fortunata serie televisiva Il Grillo - Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, il filosofo Salvatore Natoli, parla dell’esperienza del dolore con gli studenti del liceo Newton di Roma.
L’intera discussione poggia su un’analisi preliminare delle due parti costitutive del dolore: il danno e il senso. La circolarità tra queste due componenti definisce e determina l’intera fenomenologia della sofferenza. Secondo questo paradigma interpretativo:

l’universalità del dolore si può dire che sia inerente al "danno", ma non al modo in cui questo è vissuto, ossia al senso che gli si attribuisce, il quale varia a seconda della cultura, del contesto storico, del genere, e naturalmente del singolo individuo. Il dolore è comunque sempre un enigma, una irruzione del non-senso che lacera la ragione e che, se non lo annienta, spinge l’uomo a interrogarsi su di sé e sul mondo.

Il rapporto tra dolore e tecnica, tra dolore fisico e mentale, tra dolore e linguaggio, la possibilità di stabilire una gradualità e quindi una misurabilità del dolore, il diverso modo che gli uomini e le donne hanno di viverlo, il ruolo della religione e il desiderio di immortalità dell’anima sono alcuni dei temi attorno a cui si snoda questo interessante confronto tra Natoli e gli studenti.