Platone. La città ideale

Mario Vegetti

Condividi

Lo storico della filosofia Mario Vegetti (Milano, 1937 - 2018), in una intervista dell`Enciclopedia multimediale delle Scienze Filosofichedescrive la città ideale immaginata da Platone.

Per Platone la città ideale non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza è un'organizzazione di governo che è già esistita in un tempo remoto e che dovrà tornare ad esistere.

Platone considerava pertanto tutta la  storia successiva come un’epoca di decadenza e le forme della decadenza gli consentono di costruire una tipologia delle città storiche, dei tipi di costituzione storicamente esistenti e ciascuno a suo modo difettoso: dalla città timocratica a quella oligarchica, alla democrazia, fino alla tirannide.