Federico Rampini. L'utopia della convivenza

L'accumulo di fiducia reciproca

Federico Rampini, intervistato al Festival della Filosofia di Modena del 2016, parla dell’utopia della convivenza pacifica.

Secondo Rampini oggi c’è bisogno di una utopia della convivenza basata sul realismo per ricostruire i fondamenti di una convivenza civile. Rampini cita l’esempio del capitale sociale, un termine che definisce l’accumulo di fiducia reciproca, e afferma che i paesi che hanno sempre avuto un capitale sociale elevato sono i paesi scandinavi dove non a caso c’è pochissima evasione fiscale e non tanto per il sistema dei controlli quanto perché il cittadino nordeuropeo considererebbe l’evasione come un tradimento della fiducia della sua comunità.

Per ricostruirle le regole della convivenza anche su scala internazionale si dovrebbe inseguire un’utopia del genere, che ha anche bisogno di tanto investimento nella partecipazione democratica, perché se i poteri forti si sono appropriati dei benefici della globalizzazione è anche perché abbiamo lasciato che fossero loro a scrivere le regole.


Federico Rampini editorialista e corrispondente de “la Repubblica” da New York. Accreditato alla Casa Bianca, viaggia regolarmente al seguito del presidente e segue i vertici internazionali G7, G20. È stato corrispondente a Pechino, San Francisco, Parigi e Bruxelles, e vicedirettore de “Il Sole 24 Ore”. Ha insegnato alle Università di Berkeley, Shanghai, Sda-Bocconi. Ha creato e interpretato diversi spettacoli teatrali, da ultimo Trump Blues. L’età del caos. È autore di saggi tradotti in diverse lingue. I suoi ultimi libri sono Le linee rosse. Uomini, confini, imperi: le carte geografiche che raccontano il mondo in cui viviamo, Mondadori (2017); Il tradimento. Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite, Mondadori (2016); All You Need Is Love. L’economia spiegata con le canzoni dei Beatles, Mondadori (2015); La trappola dell’austerity. Perché l’ideologia del rigore blocca la ripresa, Laterza (2014); Rete padrona. Amazon, Apple, Google & co. Il volto oscuro della rivoluzione digitale, Feltrinelli (2014); San Francisco-Milano. Un italiano nell’altra America, Laterza (2013).