Roberto Mordacci. Montaigne e Vauvenargues

I moralisti francesi

Condividi

Roberto Mordacci, intervistato al Festival della Filosofia di Modena 2017 - Le forme del creare, parla del filosofo francese Michel de Montaigne (Château de Montaigne, Périgord, 1533 – 1592), autore degli Essais e di un altro grande moralista francese meno noto Luc de Clapiers de Vauvenargues (Aix-en-Provence,  1715 – Parigi, 1747).

Montaigne è l'esempio classico della vitalità dei testi antichi, non solo in forma filologica, che considerava i propri interlocutori. 


Roberto Mordacci è professore di Filosofia morale e Preside della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Lavora nel campo della bioetica, in particolare sulle questioni morali e giuridiche riguardanti le tecnologie di potenziamento umano e l’artificializzazione del vivente. Tra i suoi libri: Rispetto (Milano 2012); Bioetica. La libertà e il corpo nel mondo contemporaneo (Milano 2013); L’etica è per la persona (Milano 2015); Al cinema con il filosofo (Milano 2015).