Roberto Mordacci. La filosofia come stile di vita

La tradizione della scrittura morale

Condividi

Roberto Mordacci, intervistato al Festival della Filosofia di Modena 2017 - Le forme del creare, parla della filosofia come stile di vita. La scrittura morale di autori come Plutarco, Seneca, Agostino, i moralisti francesi, come Montaigne, che ha raccolto nei Saggi l’intera saggezza della civiltà occidentale, è stata il patrimonio delle classi colte, aristocratiche e borghesi, che  ha fatto l’Europa grande. Venendo meno questa tradizione si rischia di ridurre anche la filosofia ad un sapere esclusivamente tecnico.

Questi autori quasi sempre scrivono solo per ricordare a se stessi ciò che hanno compreso durante la giornata e che orienterà le loro vite. 


Roberto Mordacci è professore di Filosofia morale e Preside della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Lavora nel campo della bioetica, in particolare sulle questioni morali e giuridiche riguardanti le tecnologie di potenziamento umano e l’artificializzazione del vivente. Tra i suoi libri: Rispetto (Milano 2012); Bioetica. La libertà e il corpo nel mondo contemporaneo (Milano 2013); L’etica è per la persona (Milano 2015); Al cinema con il filosofo (Milano 2015).