Roberta de Monticelli. Sullo spirito e l'ideologia

Lettera ai cristiani

Roberta de Monticelli, intervistata al Festival della Filosofia di Modena 2018 Verità, parla del suo libro Sullo spirito e l’ideologia. Lettera ai cristianipubblicato nel 2007. Un libro nato da una polemica contro alcune posizioni illiberali prese dalla gerarchia cattolica in quegli anni. Gli spiriti liberi sono quelli che fin nella seconda metà del XX secolo non si collocarono in nessuno dei due schieramenti ideologici della guerra fredda, da Camus ad Hanna Arendt a Nicola Chiaromonte.

Se la cultura è il luogo della disputa intorno alla verità, lo spirito libero è quello che preferisce prendere posizione, motivandone le ragioni piuttosto che prendere partito. 


Roberta de Monticelli è professoressa di Filosofia della persona presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha contribuito a una reinterpretazione della tradizione fenomenologica e ha sviluppato una teoria dell’identità e della persona che si misura con le filosofie della mente e con le neuroscienze. Più di recente ha formulato un’etica civile per il tempo presente. Tra le sue opere: La conoscenza personale (Milano 1998); L’ordine del cuore (Milano 2003); L’allegria della mente (Milano 2004); Nulla appare invano. Pause di filosofia (Milano 2006); Esercizi di pensiero per apprendisti filosofi (Torino 2006); Sullo spirito e l’ideologia. Lettera ai cristiani (Milano 2007); Ontologia del nuovo (et al, Milano 2008); La novità di ognuno. Persona e libertà (Milano 2009); La questione morale (Milano 2010); La questione civile (Milano 2011); Sull’idea di rinnovamento (Milano 2013); Al di qua del bene e del male. Per una teoria dei valori (Torino 2015); Il dono dei vincoli. Per leggere Husserl (Milano 2018).