Simone Fagioli. Filosofia e poesia

Due binari paralleli

Condividi

Nella neo-modernità, la filosofia e la poesia si presentano come due diverse modalità che assolvono ad un medesimo scopo: interpretare e risolvere i problemi e i quesiti della società. Entrambe hanno la capacità di insegnare a vivere meglio all’interno del disorientamento etico-valoriale tipico del nostro tempo ed indicano una chiave di lettura dei problemi del vivere quotidiano.
La filosofia e la poesia sono come due binari paralleli: sono al contempo maieutiche e terapeutiche nel tempo della crisi e della povertà morale, civile ed economica.
In particolare, la filosofia può servire a curare l’anima nel momento in cui l’individuo è disposto a farsi curare, per vivere bene e tendere al raggiungimento della felicità; la poesia, invece, è l’espressione originaria del pensiero dell’anima e apre gli occhi sul mondo.

I filosofi cercano di interrogarsi e di risolvere i problemi dell’ente e dell’esistente; i poeti riescono a cogliere ciò che la maggioranza non vede, in forza della loro sensibilità. Entrambi vedono il mondo da un punto di vista differente rispetto al pensiero comune e al comune modo di pensare.



Simone Fagioli è un filosofo, poeta, storico e critico d’arte. Conseguita la laurea specialistica con lode in filosofia teoretica, morale, politica ed estetica presso l’Università degli Studi di Perugia, diventa professore di filosofia e storia in Italia e in Svizzera. Già Presidente dell’Associazione Culturale “FareCultura”, nel 2018 e nel 2019 consegue l’EunomiaMaster in alta formazione politico-istituzionale. Attualmente, è socio della Società Filosofica Italiana, dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna di Roma e della Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche. Per la sua attività artistico-letteraria ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui: Premio Internazionale Spoletofestivalart 2018 per la filosofia contemporanea (Spoleto 2018) e per la  letteratura (Spoleto 2012); Premio Nazionale di Poesia “Versi Distillati” (Brescia 2009); Finalista Premio Letterario Nazionale di Poesia “Valle dell’Aniene” (Roma, 2007); Trofeo Internazionale “Medusa Aurea XXVIII Edizione” dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna (Roma, 2005); Finalista con Menzione di Merito III Edizione del Premio Letterario Internazionale “Trofeo Giacomo Leopardi” (Recanati, 2005); Premio Letterario Internazionale “Treditre Editori - Città di Avezzano” (Avezzano, 2004); Premio Nazionale di Poesia “Primavera Strianese” (Striano, 2003); Finalista con Menzione di Merito X Edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia “Poseidonia - Paestum” (Paestum, 2004); Finalista XI Edizione Premio Letterario Nazionale di Poesia e Giornalismo “La fonte - Città di Caserta” (Caserta, 2003); Premio Nazionale di Poesia “Igino Giordani” (Caltanissetta, 2001); Premio Nazionale di Poesia ”Massimo D’Azeglio” (Barletta, 2000).