Responsabilità

Speciale sulla XVIII edizione dei Dialoghi di Trani

Condividi

Rai Cultura ha seguito la XVIII edizione dei Dialoghi di Trani, che si è tenuta dal 17 al 22 settembre 2019. 
Interviste a Rosanna Gaeta, direttore artistico dei Dialoghi, Tonio Dell’Olio, presidente della Pro Civitate Christiana di Assisi, Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale, Massimo Bray, storico ed editore, Elena Pulcini, professoressa di Filosofia sociale dell’Università di Firenze, Stefano Zamagni, professore di Economia politica dell’Università di Bologna, Simona Maggiorelli, direttore responsabile del settimanale Left e Giovanni Ricchiuti, arcivescovo di Altamura, Gravina e Acquaviva delle Fonti. 

 La responsabilità, in quanto capacità di risposta, rinvia ad una dualità fra chi dà e chi riceve risposta; essa crea un vincolo che ha implicazioni teoriche e pratiche, ma nella nostra cultura moderna – con il suo pluralismo in campo morale, filosofico, politico e con lo sviluppo tecnologico – non si riferisce soltanto a ciò che un soggetto  produce o pone in essere. Dunque che cosa significa essere responsabili? A partire dall’idea di un’etica della responsabilità che tiene presente la libertà propria e quella dell’altro, i Dialoghi si propongono di affrontare  le forme e le  sfide della responsabilità rispetto ai problemi che ci assillano come singoli e come comunità: dalle disuguaglianze alle migrazioni, dalla disoccupazione allo sviluppo sostenibile.