Enrico Giovannini. Lavoratori

Il futuro del lavoro nella quarta rivoluzione industriale

Condividi

Enrico Giovannini, intervistato al Festival della Filosofia di Modena Persona del 2019, parla del tema della sua Lezione Magistrale: Lavoratori. Il futuro del lavoro nella quarta rivoluzione industriale
La paura del futuro caratterizza non solo i paesi sviluppati ma anche quelli emergenti e per questo è stata creata dall’Organizzazione internazionale del lavoro una Commissione globale sul futuro del lavoro, che ha cercato di ragionare sulle caratteristiche del lavoro e sulle politiche da mettere in campo per affrontare un futuro che sarà molto difficile, perché il 40% dei lavori oggi esistenti si svolgerà in modo diverso nei prossimi decenni. Pertanto

la prima raccomandazione che ha fatto la Commissione globale sul futuro del lavoro è quella di riconoscere il diritto individuale alla formazione continua delle persone, che diventa un diritto fondamentale della persona. 


Enrico Giovannini è professore di Statistica economica all’Università di Roma “Tor Vergata” e docente di Public Management all’Università LUISS. È fondatore e portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e membro di board di numerose fondazioni e organizzazioni nazionali e internazionali.  È stato Direttore della Direzione statistica e Chief Statistician dell’OCSE, presidente dell’ISTAT e successivamente Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. È stato nominato “Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica” ed è autore di oltre 100 articoli, tra le sue pubblicazioni: Scegliere il futuro. Conoscenza e politica al tempo dei Big Data (Bologna 2014); Le statistiche economiche (Bologna 2015); Responsabilità, uguaglianza, sostenibilità. Tre parole-chiave per interpretare il futuro (con E. Pulcini e S. Veca, Bologna 2017); L’utopia sostenibile (Roma-Bari 2018).