Sonia Bergamasco. Il mestiere dell'attore

Gli incontri con Franco Battiato e Carmelo Bene 

Condividi

L’attrice e regista Sonia Bergamasco, intervistata in occasione dei Dialoghi di Trani 2020, dove ha partecipato al Dialogo, Il mestiere dell’attore oggi, parla del tema del Dialogo, della sua esperienza come attrice nel film Musikanten di Franco Battiato e dell’incontro con Carmelo Bene, con il quale ha lavorato come attrice teatrale. 
Il mestiere dell’attore è un mestiere che esige un’enorme energia che deve essere continuamente rigenerata perché è destabilizzante, per cui è necessaria una forte passione per resistere. Al centro della scena c’è l’attore, nel cinema, come nel teatro, e il punto essenziale è il lavoro su di sé e la necessità di mettersi in relazione con uno sguardo che cambia.

L’esperienza di Musikanten è stata un viaggio artistico, un percorso in un territorio poco noto, che sono orgogliosa di aver fatto ed è stata l’occasione per un incontro imperdibile con Franco Battiato, un musicista italiano a cui tutti dobbiamo molto.

La Bergamasco racconta infine il suo incontro con il grande Carmelo Bene, che definisce una tigre della scena e un autore unico nel panorama italiano, un incontro di teatro musicale che le ha dato la spinta per trovare la sua voce in teatro.