Maura Gancitano e Andrea Colamedici. Ricordo di Franco Bolelli 

Un maestro dei sentimenti 

Condividi

Maura Gancitano e Andrea Colamedici parlano del filosofo Franco Bolelli  (Milano, 1950 - 2020).

Il grande merito di Franco Bolelli è stato quello di aver riportato la corporeità al centro dell’attività filosofica, non solo in quanto riflessione, ma in quanto pratica, perché, come diceva Nietzsche, non esiste un pensiero che non sia una festa anche per i muscoli. 

Bolelli cercò di creare contiunamente connessioni e occasioni di riflessione tra persone di diversa formazione culturale, musicisti, fisici, artisti, anche attraverso i festival che ha creato a Milano negli ultimi quarant’anni, come il Festival Frontiere e il Festival dell’Amore
In particolare quest'ultimo, organizzato insieme alla sua compagna storica Manuela Mantegazza, ha rappresentato una sfida importantissima, in un’epoca come quella attuale caratterizzata da passioni tristi, per contrastare il cinismo, che è il vero grande male del nostro tempo, e celebrare il grande sentimento umano dell’amore.

Bolelli non si è mai fatto scrupoli a mescolare l’intellettuale con il pop, il sacro e il profano, l’alto e il basso, facendo storcere il naso a tanti professori di filosofia e a tanti “intellettuali”. Perennemente innovatore, non si è mai lasciato attrarre dalle sirene della retorica, eppure è stato un maestro dei superlativi e dei sentimenti. 



Maura Gancitano (Mazara del Vallo, 1985) è scrittrice, filosofa e fondatrice del progetto Tlon. Si occupa di filosofia e immaginazione, ricerca interiore, educazione di genere, letteratura.
Ha pubblicato i saggi Igiene e cosmesi naturali (Il Leone Verde 2013), Malefica, trasformare la rabbia femminile (Tlon 2015), oltre che racconti su antologie (Voi siete qui, Minimum Fax 2007; Sizilien und Palermo, Wagenbach 2008; Libro sui libri, Lupo 2010, Nuovi Argomenti 42 e 77, Mondadori 2007 e 2017) e una raccolta di poesie (I lacci bianchi, Armando Siciliano 2007).
Insieme ad Andrea Colamedici ha tradotto libri di Stanislav Grof, Alejandro Jodorowsky e E. J. Gold e pubblicato Tu non sei Dio(Tlon 2016) e Lezioni di Meraviglia (Tlon 2017)


Andrea Colamedici è filosofo, editore, regista e attore teatrale. Insegnante di filosofia per bambini, ha tradotto testi di Alejandro Jodorowsky, E. J. Gold e Stanislav Grof. È l’ideatore di Tlön.
Insieme a Maura Gancitano ha scritto Tu non sei Dio (2016), Lezioni di Meraviglia (2017), La Società della Performance (2018) e Liberati della brava bambina (Harper Collins 2019). Insieme conducono per Audible i podcast Scuola di Filosofie e Audible Club (primo club degli audiolibri italiano), e sono gli ideatori della Festa della Filosofia e delle maratone online Prendiamola con Filosofia.