Stanislav Grof. La psicologia del futuro 

Maura Gancitano e Andrea Colamedici

Condividi

Maura Gancitano e Andrea Colamedici parlano dello psichiatra ceco Stanislav Grof
Grof, uno dei più influenti psichiatri del mondo, nel corso di cinquant’anni di ricerca ha ideato una nuova teoria della psiche basata sullo studio degli stati non ordinari di coscienza, quelle condizioni che permettono all’essere umano di rivivere i traumi della propria vita e delle esistenze passate (primo tra tutti il trauma della nascita) e di scioglierli, liberandosi dai disturbi fisici ed emotivi e accedendo alla dimensione transpersonale e cosmica della coscienza. Grazie a più di mezzo secolo di ricerche con le sostanze psichedeliche (in particolare l’LSD) e con la Respirazione Olotropica, Grof è riuscito a formulare un quadro dettagliato sull’origine delle dipendenze e delle malattie fisiche, analizzandone gli elementi e facendo luce sulle loro cause scatenanti.

Grof capì che le stesse condizioni esistenziali che si potevano raggiungere attraverso l’acido lisergico erano raggiungibili attraverso la respirazione: bastava attraversare il respiro per entrare in uno stato non ordinario di coscienza causato dall’iperventilazione, da un certo tipo di musica e da massaggi di stampo reichiano. 

Nel corso della sua opera è costante il tentativo, oltre che di far dialogare scienza e misticismo, di creare una nuova psicologia, che non si limiti a riportare l’essere umano a una condizione di normalità, ma che lo porti alla sua completa fioritura, a diventare finalmente ciò che è.  

Maura Gancitano (Mazara del Vallo, 1985) è scrittrice, filosofa e fondatrice del progetto Tlon. Si occupa di filosofia e immaginazione, ricerca interiore, educazione di genere, letteratura.
Ha pubblicato i saggi Igiene e cosmesi naturali (Il Leone Verde 2013), Malefica, trasformare la rabbia femminile (Tlon 2015), oltre che racconti su antologie (Voi siete qui, Minimum Fax 2007; Sizilien und Palermo, Wagenbach 2008; Libro sui libri, Lupo 2010, Nuovi Argomenti 42 e 77, Mondadori 2007 e 2017) e una raccolta di poesie (I lacci bianchi, Armando Siciliano 2007).
Insieme ad Andrea Colamedici ha tradotto libri di Stanislav Grof, Alejandro Jodorowsky e E. J. Gold e pubblicato Tu non sei Dio(Tlon 2016) e Lezioni di Meraviglia (Tlon 2017)


Andrea Colamedici è filosofo, editore, regista e attore teatrale. Insegnante di filosofia per bambini, ha tradotto testi di Alejandro Jodorowsky, E. J. Gold e Stanislav Grof. È l’ideatore di Tlön.
Insieme a Maura Gancitano ha scritto Tu non sei Dio (2016), Lezioni di Meraviglia (2017), La Società della Performance (2018) e Liberati della brava bambina (Harper Collins 2019). Insieme conducono per Audible i podcast Scuola di Filosofie e Audible Club (primo club degli audiolibri italiano), e sono gli ideatori della Festa della Filosofia e delle maratone online Prendiamola con Filosofia.