Sossio Giametta. La Ginestra di Leopardi 

La solidarietà spirituale tra gli uomini  

Secondo Sossio Giametta, intervistato nel maggio 2021, parla della filosofia pessimistica di Giacomo Leopardi. Leopardi può dirsi l’antitesi di Dante, perché Dante pur avendo avuto una vita difficilissima ha sempre conservato una visione positiva della vita a differenza di Leopardi. 

Leopardi ha indicato due possibilità per sopportare il male dell’esistenza: l’illusione e la solidarietà tra gli uomini. Quest'ultima è la nostra più grande risorsa, come scrive nella Ginestra: una solidarietà biologica che deve diventare spirituale, una fratellanza tra tutti gli uomini.

Il pessimismo di Leopardi non è frutto di un calcolo come quello di Schopenhauer, ma è una ribellione dell’uomo contro la schiavitù della natura, un atto che ha un carattere nobile. Obbedendo alla scintilla divina che è nella sua origine l’uomo non vuole rinunciare alla propria sovranità.

Leopardi amava la vita e in fondo il suo pessimismo è quello di un innamorato respinto. 



Sossio Giametta, filosofo, traduttore, saggista, critico letterario, scrittore e pubblicista, è nato a Frattamaggiore il 20 novembre 1929. Laureatosi in Giurisprudenza a Napoli nel 1952, nel 1953 collabora con Giorgio Colli all’Enciclopedia di autori classici per l’editore Boringhieri e all’edizione critica delle Opere di Nietzsche per Adelphi. Dal 1965 è stato funzionario presso il Consiglio dei ministri della Comunità europea a Bruxelles, dove vive.
Molte le sue opere, tra le quali si evidenzia un nutrito corpo di studi dedicati al filosofo Friedrich Nietzsche, di cui è considerato tra i massimi conoscitori mondiali. Tra le tante pubblicazioni, ne segnaliamo alcune: Nietzsche, il poeta il moralista, il filosofo (Garzanti, 1991), Nietzsche e i suoi interpreti. Oltre il nichilismo (Marsilio, 1995), Commento allo “Zarathustra” (Bruno Mondadori, 1996), Nietzsche. Il pensiero come la dinamite. Da «La gaia scienza» a «Ecce homo» (Bur Rizzoli, 2007), Introduzione a Nietzsche. Opera per opera (Bur Rizzoli, 2009), Il bue squartato e altri macelli. La dolce filosofia (Mursia, 2012), Cortocircuiti (Mursia, 2015), Il Dio lontano. Scienza, filosofia, religione, politica (Castelvecchi, 2016). Madonna con bambina e altri racconti morali, per le edizioni Bur Rizzoli (2005), segna il suo esordio ufficiale