Tatjana Dordevic Simic. Il pioniere 

Il potere individuale di cambiare il presente

Tatjana Dordevic Simic, intervistata a Fano (PU), in occasione della nona edizione del Festival della saggistica Passaggi, che si è svolto dal 18 al 25 giugno, parla del suo libro Il pioniere, che ha presentato insieme alla critica letteraria Anna Latanzi, nella suggestiva cornice della Chiesa di San Francesco
Il libro, pubblicato nel 2021 da Besa Muci, raccoglie tante storie e aneddoti che riguardano personalmente l'autrice o le persone che le sono vicine. 
È un romanzo nel quale Tatjana Dordevic Simic riesce con un linguaggio semplice a raccontare cose complesse, che riguardano la Jugoslavia del maresciallo Tito, un paese che oggi non esiste più. 

Quando un paese è completamente allo sbaraglio, al punto che tutto sembra perduto, la forza di un’unica persona difficilmente può fare la differenza. In un paese che coltiva odio, invece di valori come fratellanza, rispetto e altruismo, il singolo che cosa può fare? Anche l’individuo ha potere, certo non ha il potere di cancellare il passato, né di prevedere il futuro, ma può cambiare il presente.

 
Tatjana Đorđević Simić è una giornalista e scrittrice di origine serba, dal 2006 residente in Italia, che vede all'attivo la collaborazione con molte riviste di geopolitica italiane e internazionali; attualmente scrive per Al Jazeera Balkans e per la versione in serbo della BBC; è membro dell'International Federation of Journalist e dal marzo 2020 è il Consigliere Delegato dell'Associazione Stampa Estera Milano.