I grandi pensatori del '900

Tra filosofia, psicologia e sociologia

Condividi

Sin dall’inizio del XX secolo, anche la filosofia si mostra articolata in numerose ramificazioni e correnti: dal neokantismo allo storicismo, dalla fenomenologia al bergsonismo, alla psicoanalisi, al neospiritualismo, all'esistenzialismo, solo per citare i più importanti. Talora i pensatori più interessanti non sono nemmeno propriamente dei filosofi puri ma psicologi, linguisti sociologi, antropologi. Se non, addirittura, fisici e biologi. Oppure si dedicano, insieme, a diverse discipline. Ciò rende impossibile scegliere e promuovere una di queste correnti a modello della filosofia novecentesca. 
Qui vi proponiamo una carrellata di volti noti, come quelli di Sigmund Freud o Jean-Paul Sartre, e meno noti , come quello di Wilhelm Wundt, psicologo, fisiologo e filosofo tedesco,  considerato da molti il padre fondatore della Psicologia.  Ma non abbiamo certo l'ambizione di poter rappresentare in modo esaustivo un secolo che, per quanto definito breve e contemporaneamente senza fine, è così ricco di talenti e complesso com'è stato il Novecento. Il filosofo Zygmund Bauman lo sintetizza così:

Nella nostra epoca il mondo intorno a noi è tagliuzzato in frammenti scarsamente coordinati, mentre le nostre vite individuali sono frammentate in una successione di episodi mal collegati fra loro.
Zygmund Bauman