Alessandro Zaccuri, Come non letto

Dieci classici (più uno) che possono ancora cambiare il mondo

Condividi

Alessandro Zaccuri in Come non letto, Dieci classici che possono ancora cambiare il mondo, pubblicato da Ponte alle Grazie, sceglie dieci libri più uno (l’undicesimo è La vita istruzioni per l’uso di Perec) per illustrare la sua concezione di classico. Da L’isola del tesoro a Dracula, passando per Don Chisciotte, Oliver Twist, I Miserabili, L’idiota, un’autobiografia di lettore utile per rivisitare libri incontrati in passato o per decidersi ad affrontarli questi libri (Zaccuri parla del limbo in cui condanniamo spesso opere famose, dandole per lette, solo perché ne abbiamo sentito parlare). Abbiamo incontrato Alessandro Zaccuri a Mantova in occasione del Terzo raduno dei gruppi di lettura.

La letteratura è una comunità che si costruisce lentamente nei secoli e con una tenacia che ogni lettore rafforza

Alessandro Zaccuri è nato a La Spezia nel 1963. Vive e lavora dal 1994 presso la redazione culturale del quotidiano "Avvenire". Ha collaborato alle riviste "Letture", "Millelibri" e "Lo Straniero" e per qualche anno ha insegnato Informazione culturale all'Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Milano). Dal 2005 al 2011 ha ideato e condotto la trasmissione televisiva "Il Grande Talk", in onda su Sat2000/Tv2000. È autore di romanzi e saggi di critica letteraria e curatore di opere di scrittori quali Elio Fiore, Camillo Sbarbaro, Ray Bradbury, André Malraux.