Laini Taylor, Il sognatore

    Un romanzo fantasy sui superpoteri dei lettori

    Condividi

    Il sognatore è il primo libro di una duologia fantasy scritta da Laini Taylor e pubblicata da Fazi nella traduzione di Donatella Rizzati. Racconta la storia di Lazlo Strange, orfano di guerra, cresciuto con i monaci in una sperduta abbazia. Da sempre il ragazzo coltiva la passione per Pianto, la città misteriosa di cui gli ha parlato un monaco e di cui ha studiato la lingua e i costumi. Quando Eril-Fane, il Massacratore degli Dei, organizza una spedizione verso questo luogo lontano, Lazlo lo prega di portarlo con sé. Tra gli altri partecipanti c’è Thion Nero, un alchimista disposto a tutto per fabbricare l’oro. Nella città si aggirano cinque ragazzi blu dotati di particolari poteri e i cui genitori sono stati uccisi nel corso della Carneficina; Sarai entra nei sogni degli altri. Nel sogno Sarai e Lazlo si incontrano e si amano, mentre intorno a loro infuria uno scontro all’ultimo sangue. Abbiamo incontrato l'autrice in occasione di Più libri più liberi a Roma.

    Lazlo non sarebbe potuto appartenere alla biblioteca più sinceramente se fosse stato un libro. Nei giorni seguenti - e poi i mesi e gli anni, mentre diventava un uomo - raramento lo si vide senza un libro aperto davanti al viso. Leggeva mentre camminava. Leggeva mentre mangiava. Gli altri bibliotecari sospettavano che leggesse anche nel sonno, oppure che non dormisse affatto. Nelle occasioni in cui alzava davvero gli occhi dalla pagina, sembrava sempre che si svegliasse da un sogno. Strange il Sognatore lo chiamavano. Il sognatore, Strange.

    Laini Taylor è nata nel 1971 a Chico, in California. La chimera di Praga ha conquistato migliaia di lettori. Il sognatore è il primo capitolo della sua nuova duologia. Vive a Portland, in Oregon.